Ogni anno si registrano circa 8.000 decessi dovuti alle complicanze della malattia “stagionale”, come hanno spiegato i medici della Società italiana di medicina generale al loro venticinquesimo congresso nazionale, iniziato a Firenze, che andrà avanti fino al 22 novembre.

Un’arma per combattere il malanno? Il vaccino per tutti, soprattutto per bambini, anziani e lavoratori a contatto col pubblico. “Ma attenzione – spiegano i medici della SIMG – anche a non banalizzare i sintomi, visto che ogni anno si registrano circa 8000 decessi attribuibili alle complicanze della malattia. Oggi vi sono test rapidi che in 15 minuti possono diagnosticarla”.

Anche gli antivirali comunque sono un’importante arma a disposizione del medico per ridurre i sintomi dell’influenza.