nardella città del futuro

Otto tavoli e oltre 300 persone registrate per “Costruiamo assieme la città del futuro”, il primo di una serie di appuntamenti organizzato dal sindaco di Firenze Dario Nardella per scrivere il programma elettorale con i cittadini. Una Palazzina reale gremita per discutere e elaborare proposte su Sicurezza, Scuola e Sport, Ambiente, Mobilità, Sviluppo economico e turismo, Cultura, Welfare, Urbanistica; a ogni tavolo un “facilitatore” con il compito di raccogliere le idee emerse e inserirle nell’apposito sistema digitale, nonché l’assessore competente per materia, in grado di illustrare quanto fatto e quali i progetti in campo.

Novità della serata, lo “smart poll”, un sondaggio svolto in tempo reale che ha consentito di testare alcune delle proposte lanciate da Nardella in questi giorni, ad esempio lo “scudo verde” e i parcheggi gratis per i residenti nelle strisce blu in tutta la città, ma anche chiedere ai partecipanti a che parola associano la Firenze del futuro. Il risultato? Una “nuvola” in cui spiccavano i termini cultura, tramvia, innovazione ma anche sostenibilità e resilienza.

Proposte e parole chiave: così si è articolata la discussione a ogni tavolo tematico. Tante le idee che sono emerse e che sono state proiettate alla fine della serata. Valorizzare i centri commerciali naturali ma anche delocalizzare l’offerta turistica, promuovendo mete alternative al centro storico, queste alcune delle proposte del tavolo Sviluppo economico e turismo. Rafforzare un controllo di vicinato organizzato, coinvolgere la cittadinanza ma anche promuovere corsi di educazione civica nelle scuole, queste alcune idee sul fronte della Sicurezza. Sostegno alla disabilità e un numero verde per segnalare barriere architettoniche, alcuni spunti riguardo al Welfare.

Una campagna di sensibilizzazione sulle “buone pratiche” ma anche un sistema di pulizia notturna stradale più capillare e efficace, per quanto riguarda l’Ambiente. Rilancio delle periferie e pedonalizzazioni anche fuori dal centro storico, queste alcune idee per quanto riguarda l’Urbanistica. Ampliamento del sistema Ztl, perfezionamento delle piste ciclabili nelle intersezioni più pericolose, creazione della linea tramviaria T4, tra le proposte raccolte al tavolo Mobilità. Favorire l’utilizzo dei locali scolastici museali per attività culturali, creare più poli per l’infanzia, garantire incentivi economici alle strutture sportive, invece, al tavolo Scuola e Sport. Potenziare i poli culturali soprattutto in periferia, facilitare per i giovani l’utilizzo degli spazi, infine tra le proposte del tavolo Cultura.

“È il primo incontro per scrivere assieme il programma di mandato per la mia candidatura a sindaco, lo vogliamo fare con tutti i cittadini e non posso che essere contento del grande riscontro dell’iniziativa, con oltre 300 persone registrate. – ha spiegato Nardella – Le persone hanno modo di confrontarsi con tecnici e esperti su otto temi diversi, dal traffico all’ambiente alla sicurezza ai servizi sociali per dare vita a un percorso di partecipazione attiva da cui tireremo fuori i punti principali del programma. Un modo innovativo per decidere insieme la Firenze dei prossimi cinque anni”.