venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLa moschea torna a far...

La moschea torna a far discutere Firenze

Stasera incontro pubblico allo Stensen. Fuori, il presidio annunciato da Forza Nuova. Intanto Palazzo Vecchio apre alla costruzione di un luogo di culto per i musulmani.

-

A Firenze si torna a discutere sull’eventuale costruzione di una moschea in città.  Un’apertura al progetto è arrivata dall’assessore alla cultura Giuliano da Empoli, che questa sera parteciperà a un incontro pubblico sul tema presso l’Auditorium Stesen, insieme all’imam di Firenze e presidente dell’Ucoii (l’Unione delle Comunità Islamiche Italiane) Izzedin Elzir.

L’INCONTRO. All’iniziativa, dal titolo “Una moschea per la città: conoscere per condividere”, parteciperanno anche il rabbino Joseph Levi, il professore di Storia delle relazioni tra stato e confessioni religiose Francesco Margiotta Broglio, il professore di sociologia Marco Bontempi e l’ex primo cittadino di Firenze Mario Primicerio.

LA PROTESTA ANTIMINARETO. In occasione dell’incontro, che si svolerà alle 21, Forza Nuova ha annunciato un presidio davanti all’istituto Stensen. Il movimento di estrema destra protesterà contro l’eventuale costruzione di una moschea.

LA VICENDA. Il dibattito si era riaperto lo scorso settembre dopo che la comunità islamica aveva diffuso una bozza del progetto: una moschea con un minareto simile al campanile di Giotto, capace di accogliere 3mila persone. Da qui scaturirono numerose polemiche. Adesso il confronto continua.

Ultime notizie