sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica La Toscana resta ''rossa'', conferme...

La Toscana resta ”rossa”, conferme per il centrosinistra e tre ballottaggi

Nessuna sorpresa. La Toscana si conferma terra del centrosinistra. Ballottaggio in tre comuni. I RISULTATI

-

Nessuna sorpresa. La Toscana si conferma terra del centrosinistra, che si aggiudica al primo turno due comuni capoluogo (Siena e Arezzo), oltre alla Provincia di Lucca. Ballottaggio invece in tre comuni, tra cui Grosseto, dove il Pd ha scelto di correre separato da Sinistra ecologia e Libertà e Federazione di Sinistra. Vittoria bulgara del Pd nel comune della Faenzi.

I GRANDI COMUNI. La città del Palio continua a guardare a sinistra. A Siena il nuovo sindaco è Franco Ceccuzzi (Pd), scelto dal dal 54,71% dei votanti, mentre Alessandro Nannini, fratello della popolare Gianna e candidato del centrodestra, si è fermato al 18,23%. Ad Arezzo viene riconfermato il primo cittadino uscente Giuseppe Fanfani (centrosinistra) con il 51,20% dei voti. Grazia Sestini, che correva per il centrodestra, è stata scelta dal 26,39 per cento dei votanti.

GROSSETO POCO CONVINTA. Grosseto va invece al ballottaggio. Nella città maremmana, dove si è registrato un calo dell’affluenza, tra quindici giorni si sfideranno Emilio Bonifazi, centrosinistra (45%) e Mario Lolini, centrodestra (35,41%). Performance di Sel e Rifondazione con l’8,31%.

GLI ALTRI COMUNI AL BALLOTTAGGIO. Si tornerà alle urne anche a Montevarchi (Ar), dove al ballottaggio ci sono due candidati di sinistra: Francesco Grasso da una parte per Pd, La Sinistra e Idv (40,67%) e Vincenzo Caciulli per Sel e Rifondazione comunista – Comunisti italiani (24,90%). Ballottaggio anche a Sansepolcro (Ar), tra Daniela Frullani (32,90%) per Pd e Socialisti, Fabrizio Innocenti (32,33%) per Fli, Pdl, Lega Nord e Udc.

PROVINCIALI. Nell’unica provincia toscana chiamata al rinnovo, la coalizione guidata dal presidente uscente Stefano Baccelli (Pd) ha conquistato il 54,92% dei voti. Il candidato del centrodestra Gabriele Brunini è arrivato al 40,99%.

FIGLINE ANCORA IN MANO AL PD. Tornando a parlare delle comunali, Nocentini, sindaco uscente di centrosinistra di Figline Valdarno (Fi), viene rieletto primo cittadino con il 56,83% dei voti: ha perso circa 8 punti rispetto alla scorsa elezione, che lo aveva incoronato con oltre il 64%, ma ha staccato di gran lunga Clara Mugnai, fermatasi al 30,43%. Seguono i grillini con Ilaria Bozzuffi (7,14%), Rifondazione con Djmitri Palagi (3,83%) e la lista civica abbinata ai Verdi di Ilaria Poggesi (1,75%).

PLEBISCITO A CASTIGLIONE. A Castiglione della Pescaia (Gr), dove correvano due sole liste, quella del Pd e quella dell’Idv. Il Pdl, che ha guidato il Comune per 10 anni, è stato escluso a causa di alcune scorrettezze nella compilazione delle liste. E per il candidato Pd Farnetani Giancarlo, non c’era proprio storia: si è chiusa con un 94% per lui e un 5 e spiccioli per Mario Ferraro detto il Mostro.

SOLO LISTE CIVICHE ALL’ELBA. Capraia e Rio Marina (Isola d’Elba), sono finite entrambe nelle mani di una lista civica: Gaetano Guarente eletto sindaco a Capraia, Paola Mancuso a Rio.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin