sabato, 28 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Marson: ''Al lavoro sulla legge...

Marson: ”Al lavoro sulla legge urbanistica. La Toscana è a buon punto”

Oggi al convegno “Quale governo per il territorio toscano?” organizzato da Inu Toscana è intervenuta anche l’assessore Anna Marson riguardo la modifica regionale della legge urbanistica.

-

Oggi al convegno di Inu Toscana si è parlato della legge regionale sull’urbanistica.

IL CONVEGNO. Durante il convegno “Quale governo per il territorio toscano?” al Cenacolo del Fuligno organizzato da Inu Toscana (istituto nazionale di urbanistica) si è parlato ovviamente di urbanistica e soprattutto si è portato avanti il dibattito sulla legge 1/2005. Da vari punti di vista si è discusso oggi anche sulla necessità di uscire dall’impasse legislativo che da tempo attanaglia la Regione. 

L’ASSESSORE. Durante il convegno è intervenuta anche l’assessore regionale all’urbanistica, Anna Marson: “Stiamo lavorando da quasi due anni alla riforma sistematica della legge regionale 1/2005 – ha detto – Abbiamo dovuto interrompere la revisione più volte anche a causa dei decreti legislativi promossi dal Governo, provvedimenti che richiedevano di essere trattati dall’ordinamento regionale”. Inoltre ha continuato dicendo che “man mano che la revisione della L.R. 1/2005 è proceduta sono emersi nuovi elementi da considerare alla luce del mutato scenario economico e politico nazionale”. Ed infiene ha concluso dicendo: “Stiamo rimettendo mano ad alcune parti della legge che inizialmente non pensavamo di dover rivedere. Posso assicurare comunque che il nostro intervento è a buon punto e Inu Toscana sarà parte attiva del processo”.

MODIFICHE NECESSARIE. A prendere la parola durante il convegno è stanto anche Enrico Amante, presidente di Inu Toscana, che ha sottolineato la necessità di “un intervento organico e innovativo del corpo normativo, dopo un biennio di interventi settoriali sul governo del territorio, con sedici modifiche espresse alla legge regionale 1/05 che hanno cambiato frammentariamente l’intero quadr”. “È necessario semplificare i procedimenti e gli strumenti, – ha concluso – introdurre nuovi istituti, quali i crediti edilizi e la perequazione territoriale, per liberare il piano dalla burocrazia e tornare ad occuparsi di disegno urbano e territoriale”.

Ultime notizie

La Fiorentina sfida la capolista Milan: le probabili formazioni

Prandelli cerca la prima vittoria in campionato. Tornano Ribéry e Callejón: le probabili formazioni di Milan - Fiorentina

Decreto ristori quater: quando esce il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

In arrivo il quarto provvedimento con i ristori per le attività danneggiate dal Covid: il testo del decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel giro di pochi giorni

Quanti contagiati oggi in Italia: salgono i guariti, restano altissimi i decessi

I dati del 27 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

“Il guardiano dei coccodrilli” di Katrine Engberg, la recensione

Un libro dallo stile frizzante ed ironico che ci farà calare nelle atmosfere di Copenaghen sin dalle prime pagine e i cui personaggi, alla fine, ci mancheranno