sabato, 16 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaMorosini, a causare la morte...

Morosini, a causare la morte potrebbe essere stata una miocardite

Morosini, il centrocampista del Livorno, è morto lo scorso 14 aprile durante la partita col Pescara. L'autopsia avrebbe mostrato una lesione al ventricolo sinistro. A stroncare la vita del giovane calciatore potrebbe essere stata una miocardite.

-

L’autopsia sulla salma di Piermario Morosini avrebbe mostrato una lesione al ventricolo sinistro.

MIOCARDITE. Si fa sempre più probabile l’ipotesi che a stroncare la vita del centrocampista del Livorno, possa essere stata una miocardite che avrebbe colpito il circuito elettrico del cuore. Dall’esame autoptico effettuato sulla salma di Morosini, è emersa un’area cicatriziale nella zona ventricolare sinistra.

LA TRAGEDIA IN CAMPO. Il dramma del 25enne centrocampista del Livorno, è andato in scena a Pescara il 14 aprile scorso, durante la partita del campionato di serie B. Al 31esimo minuto del primo tempo, Morosini ha avuto un malore e si è accasciato a terra. Dopo essere stato soccorso in campo, è stato trasferito all’ospedale da un’ambulanza arrivata in ritardo a causa di un auto della polizia municipale che le ostacolava il percorso. La partita è stata interrotta e rimandate le sfide della serie A in segno di lutto e rispetto per la tragica morte del giovane centrocampista. La maglia numero 25 è stata ritirata per sempre dal Livorno.

Ultime notizie