venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaOmicidio di via della Condotta,...

Omicidio di via della Condotta, arrestati in Germania due cittadini georgiani

Il delitto, avvenuto in pieno centro, risale allo scorso 18 luglio. Ora, dopo indagini articolate, sono stati arrestati due cittadini georgiani ritenuti responsabili in concorso di quanto avvenuto.

-

Sono stati arrestati due uomini ritenuti responsabili dell’omicidio di via della Condotta.

IN GERMANIA. Nella mattinata di mercoledì 11 settembre, al termine di intense attività investigative della Squadra Mobile di Firenze, dirette dal P.M. dr. Leopoldo De Gregorio, sono stati arrestati in Germania, a Panketal, due cittadini georgiani, N.L. di 29 anni, e T.T. di 23 anni, accusati di concorso in omicidio e tentato omicidio, reati compiuti a Firenzeil 18 luglio scorso, all’interno di un appartamento al secondo piano di uno stabile di via della Condotta.

18 LUGLIO. Quel giorno, il personale della Squadra Mobile era intervenuto su segnalazione di alcuni passanti che, udite forti urla provenienti da quell’edificio, avevano contattato il 113. Sul posto, gli inquirenti avevano trovato in casa un uomo riverso in terra privo di vita e un altro soggetto gravemente ferito. Sul cadavere sono state riscontrate diverse ferite, la più vistosa delle quali all’altezza del collo, mentre la persona ancora in vita mostrava una lacerazione nella regione addominale, per la quale è stata immediatamente condotta all’ospedale Careggi e ricoverata in prognosi riservata.

TESTIMONIANZE. Secondo quanto emerso dalle dichiarazioni rese da due donne che, pur non avendo assistito ai fatti, risultavano presenti nell’appartamento, i delitti sarebbero stati consumati dopo una conversazione: una delle due, udite forti urla, ha raccontato di essersi avvicinata alla porta di ingresso della sala da pranzo e di aver da visto i due uomini ora arrestati brandire dei coltelli, colpendo le vittime per poi fuggire.

LE INDAGINI. Partendo da queste dichiarazioni, gli inquirenti hanno avviato le indagini, procedendo all’acquisizione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza del Comune di Firenze e di altre strutture private, quali istituti di credito ed esercizi commerciali. Individuati gli autori dei delitti e ricostruito il percorso da loro compiuto per la fuga lungo le strade e le piazze del centro, la Squadra Mobile ha proceduto alla loro identificazione e alle intercettazioni telefoniche di parenti e soggetti vicini ai due e delle persone legate alle vittime. Il Gip, su richiesta del P.M. dr. Leopoldo De Gregorio, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dei due, irreperibili ma attivamente ricercati.

ESTRADIZIONE. Dall’elaborazione delle informazioni ottenute attraverso le intense attività di intercettazione, gli inquirenti sono giunti a un domicilio tedesco, reputato stabile dimora dei fuggitivi. Da ciò è seguita la richiesta e la successiva emissione di un mandato di arresto europeo e, grazie alla preziosa collaborazione dell’Ufficiale di Collegamento dell’Interpol e dell’Ufficio Sirene, i georgiani sono stati rintracciati proprio in quel domicilio e tratti in arresto dalla polizia tedesca. Sono state avviate le procedure per l’estradizione.

Cosa era successo: Omicidio in via della Condotta: un morto e un ferito in un palazzo / FOTO

Ultime notizie