martedì, 21 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaPacchetto scuola 2020/2021 a Firenze:...

Pacchetto scuola 2020/2021 a Firenze: come fare domanda

In arrivo contributi per le famiglie a basso reddito, con figli iscritti alle scuole medie o superiori

-

Dai libri scolastici al materiale didattico, fino al pagamento dei servizi. È aperto il bando del Comune di Firenze per fare domanda dei contributi previsti dal “Pacchetto scuola 2020/2021” per i bambini e i ragazzi iscritti alle scuole medie e superiori, provenienti da famiglie con basso reddito.

Per un mese e mezzo sarà possibile presentare richiesta online e poi sarà stilata una graduatoria per assegnate i fondi stanziati dalla Regione Toscana per il sostegno allo studio.

Pacchetto scuola 2020/2021, a chi spetta e come fare domanda

Possono fare domanda le famiglie con un Isee fino a 15.748,78, dall’11 maggio fino alle ore 20.00 del 30 giugno 2020, collegandosi alla rete civica con le credenziali per i servizi online. L’ordine di arrivo delle richieste non incide sulla graduatoria finale.

Ecco gli altri requisiti. Gli studenti o le studentesse devono essere residenti nel Comune di Firenze e iscritti a una scuola secondaria di primo o secondo grado (medio o superiori) oppure a un percorso di istruzione e formazione professionale  attivato in una scuola secondaria di secondo grado o promosso da un’agenzia formativa accreditata.

L’importo dei contributi

Alle famiglie che rientreranno nella graduatoria il pacchetto scuola 2020/2021 del Comune di Firenze prevede due tipi di contributi: quello standard da 300 euro e l’importo ridotto da 180 euro. I fondi saranno versati sul conto corrente indicato dal nucleo familiare.

“Sono fondi molto utili per garantire il diritto allo studio – ha detto l’assessore all’educazione del Comune di Firenze Sara Funaro – si finanziano benefici economici a favore degli studenti a basso reddito. Un aiuto importante che lo scorso anno ha visto l’erogazione del contributo a circa 2500 studenti fiorentini”. Tutte le informazioni sul sito del Comune di Firenze (questo il link).

Ultime notizie