domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Piazza Pitti pedonale. Fuori le...

Piazza Pitti pedonale. Fuori le auto anche da via Tornabuoni

Via_Tornabuoni_apertura Piazza Pitti e via Tornabuoni completamente libere dalle auto. Il sindaco lancia la proposta su Facebook. Reazioni contrapposte.

-

Piazza Pitti e via Tornabuoni completamente libere dalle auto. Il sindaco lancia la proposta su Facebook. Reazioni contrapposte.

RENZI-PENSIERO. “Il futuro del centro storico – scrive oggi Matteo Renzi sul suo profilo Facebook – deve vedere più aree pedonalizzate: non è possibile pensare di entrare sempre ovunque con le auto”.

SOPRALLUOGO. “Ho appena finito un sopralluogo con il presidente Ataf in Oltrarno – continua Renzi – per verificare le ipotesi di pedonalizzazione di piazza Pitti e via Tornabuoni. Riscoprire il piacere di camminare porterà polemiche, lo so. Ma non ci fanno paura”.

REAZIONI. Immediata la reazione della platea di fan renziani. Circa 300 le persone che hanno commentato la proposta su Facebook. E non tutti sono d’accordo, come c’era da aspettarsi: c’è chi lamenta la presenza delle auto in altre strade, chi si vedrebbe costretto a lunghi giri in auto o con lo scooter per tornare a casa, ma soprattutto sono molti i commercianti che tirano in ballo il nuovo regolamento di scarico-carico merci nel centro storico. Un’ora e mezzo la mattina? “Neanche superman”, commenta una donna. “Te le farei portare in spalla le merci”, ribatte un altro. Ma sono tanti quelli che apprezzano, apponendo un fiero “mi piace” sotto il post del sindaco. Si attendono reazioni da parte delle associazioni di categoria.

Ultime notizie

Elezioni regionali Toscana 2020, affluenza alta: alle ore 12 è del 14,67%

I dati sull'affluenza alle urne alle ore 12 del 20 settembre per le elezioni regionali 2020 della Toscana: aggiornamenti alle ore 19 e 23

Fiorentina-Torino, le immagini della gara

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: affluenza al 12,25% alle ore 12

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid