giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaRenzi sugli scontri ad Arcore,...

Renzi sugli scontri ad Arcore, ”sono un regalo al premier”

“Penso che sia triste dirlo, ma tafferugli come quelli di ieri ad Arcore sono un regalo clamoroso al Cavaliere”. Con queste parole Matteo Renzi commenta gli scontri avvenuti ieri durante la manifestazione organizzata dal Popolo Viola. Arrestati due giovani.

-

“Penso che sia triste dirlo, ma tafferugli come quelli di ieri ad Arcore sono un regalo clamoroso al Cavaliere”. Con queste parole Matteo Renzi commenta gli scontri avvenuti ieri durante la manifestazione organizzata dal Popolo Viola. Arrestati due giovani.

SERVE LA POLITICA. “Per mandare a casa Berlusconi (e sarebbe anche l’ora) – continua il sindaco sulla propria bacheca di Facebook – serve la politica, una politica diversa, non gli scontri di piazza”.

SCONTRI. Nel frattempo continuano gli accertamenti della Digos di Milano sulle immagini dei tafferugli scoppiati ad Arcore. A seguito degli scontri di ieri fra la polizia e un corteo di giovani dei centri sociali in occasione della manifestazione organizzata ad Arcore, sede della residenza del presidente del Consiglio, dal Popolo Viola, due ragazzi sono stati arrestati e sei agenti sono rimasti contusi, mentre un funzionario di polizia è stato ricoverato per una ferita alla testa. Gli scontri sono scoppiati nel momento in cui alcune decine di giovani dell’area anarchica e dei centri sociali ha cercato di raggiungere Villa San Martino. I due arrestati, 23 e 21 anni, saranno processati oggi per via direttissima dal tribunale di Monza.

Ultime notizie