“Chiara Lubich è stata una personalità che tanto ha fatto per il dialogo interreligioso. Chiara – ha detto il Presidente Mattei – è stata una vera testimone del nostro tempo che tanto si è prodigata per la pace e la solidarietà. La sua opera, le sue azioni di comunione fra i popoli, le sue parole rimarranno come punto di riferimento per una società più giusta e solidale.

Con Chiara Lubich perdiamo tutti un grande punto di riferimento per la salvaguardia dei valori. E’ stata una donna straordinaria che ha saputo diffondere nel mondo un Movimento di pace e dialogo ma anche di opere dedicate all’impegno educativo e sociale. Con la passione che la animava, è riuscita ad andare al di là delle frontiere culturali. Ha aperto un dialogo interreligioso molto importante ed ha raggiunto tanti paesi del mondo. Ha indirizzato la sua grande sensibilità nella difesa dei diritti umani, impegnandosi con amore nell’aiuto incondizionato del prossimo.

Chiara Lubich ci lascia, ma il suo insegnamento rimane vivo e il Movimento dei Focolarini che ha guidato saprà proseguire con la stessa cura e con la stessa dedizione l’opera che lei ha iniziato. E’ importante ricordarla in occasione di questo Consiglio che è dedicato all’educazione e alla scuola”.