venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSan Lorenzo, il primo piano...

San Lorenzo, il primo piano si prepara a cambiare volto

Prorogato il bando di concorso per proporre la propria idea di mercato. Per uno spazio dal volto più europeo

-

Il primo piano del mercato coperto di San Lorenzo si avvia a cambiare definitivamente volto, per diventare un nuovo luogo simbolo della città, con iniziative di promozione economico-turistica e di animazione culturale e sociale.

 

IL BANDO. La scadenza del bando di concorso per la gestione dello spazio, prima prevista per il 24 febbraio, sarà prorogata di un ulteriore periodo per consentire ai potenziali concorrenti di avere più tempo a disposizione per la progettazione. “La già qualificata e numerosa presentazione dei progetti da parte dei soggetti interessati, dimostra che c’è molto interesse verso questo progetto dell’amministrazione comunale – spiega il vicesindaco – per far divenire il primo piano del mercato centrale una sorta di ‘piazza coperta’ con attività polivalenti, esercizi di somministrazione, negozi e luoghi di iniziative, che dovranno essere collegate all’enogastronomia italiana di alta qualità, alla cultura e all’artigianato.Una iniziativa che intende valorizzare l’intero mercato, la sua identità storica, la bellezza architettonica e naturalmente le attività del piano inferiore, che stiamo riorganizzando per portare all’interno anche i banchi di ortofrutta oggi sotto il tendone esterno, con un ‘trasloco’ ormai imminente che libererà la piazza per la sua pedonalizzazione. Il nostro obiettivo è quello di un riassetto complessivo dell’area di San Lorenzo, un grande patrimonio della nostra città che è nostro dovere salvaguardare e valorizzare”.

ORARI E NOVITA’. Secondo il bando di gara, le nuove attività del primo piano potranno restare aperte almeno fino alla mezzanotte e comunque anche nell’orario di apertura del piano terra; il concessionario potrà realizzare delle edicole in cui far svolgere le attività commerciali. Il progetto di gestione dovrà prevedere un capitolo appositamente dedicato alla promozione dell’intero mercato; la durata della concessione sarà di 15 anni.

Ultime notizie