lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSandri, condanna definitiva per Spaccarotella:...

Sandri, condanna definitiva per Spaccarotella: 9 anni e 4 mesi

Confermata dalla Cassazione la condanna per il poliziotto che uccise con ul colpo di pistola il tifoso laziale Gabriele Sandri: è stato omicidio volontario. Già nelle prossime ore potrebbe finire in carcere.

-

Si chiude con una condanna definitiva per omicidio volontario la brutta storia iniziata una domenica mattina di novembre 2007, quando il tifoso della Lazio Gabriele Sandri, che stava andando con alcuni amici a vedere la partita della sua squadra a Milano, fu ucciso in autostrada da un colpo di pistola sparato da un agente.

LA CONDANNA. La Cassazione ha confermato infatti la condanna a 9 anni e 4 mesi per l’agente della Polstrada Luigi Spaccarotella: il poliziotto, dunque, è stato ritenuto colpevole di omicidio volontario.

I FATTI. L’episodio avvenne l’11 novembre 2007 nell’area di servizio Badia al Pino, sull’autostrada A1, in provincia di Arezzo. Sandri si trovava in auto insieme ad alcuni amici, con cui – partiti da Roma – si stava recando a Milano per assistere alla partita di campionato della Lazio.

CARCERE. Ora che è arrivata la condanna definitiva, per Spaccarotella, già nelle prossime ore, potrebbero aprirsi le porte del carcere.

Ultime notizie