mercoledì, 3 Marzo 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Scuole aperte per Natale, c'è...

Scuole aperte per Natale, c’è l’ok del consiglio comunale

Il consiglio comunale ha approvato questa mattina la delibera per l’istituzione dei centri scolastici invernali, il progetto dell’assessorato all’educazione che consentirà di tenere aperte, dal 27 dicembre al 7 gennaio, sei scuole della città: Vittorio Veneto, Giotto, Kassel, De Filippo, Don Minzoni e Vamba.

-

Via libera del consiglio comunale ai centri scolastici invernali.

LA DELIBERA. Questa mattina, in apertura di seduta, l’assemblea di Palazzo Vecchio ha approvato la delibera per l’istituzione dei centri scolastici invernali, il progetto dell’assessorato all’educazione che consentirà di tenere aperte, dal 27 dicembre al 7 gennaio, sei scuole della città: Vittorio Veneto, Giotto, Kassel, De Filippo, Don Minzoni e Vamba.

DI GIORGI. “L’iniziativa – ha spiegato l’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi – sarà rivolta per quest’anno ai soli alunni della primaria, le attività sono di tipo ludico-ricreativo- sportivo e si svolgeranno dalle ore 8.30 alle ore 16.30 con fornitura del servizio mensa. La gestione sarà affidata a cooperative sociali operanti nell’area educativa mentre le operazioni di pulizia dei locali saranno effettuate con un appalto straordinario alla società che gestisce il servizio negli istituti che aderiscono al progetto. Rimarranno aperte sei scuole: due per il quartiere 5, considerata l’ampiezza del territorio, e una negli altri quartieri”.

IL SERVIZIO. Il servizio, che diventerà permanente, costerà da zero a 220 euro a seconda della certificazione Isee già presentata: gratis fino a 5.500 euro di reddito annuo con l’attestazione dei servizi sociali; 70 euro fino a 16 mila euro; 100 fino a 22.500 euro; 140 fino a 27.500; 180 fino a 32.500; 220 da 32.500 in su. A questa cifra si dovrà aggiungere il costo della mensa, identico rispetto al resto dell’anno. A carico del Comune gli spostamenti con lo scuolabus. I ragazzi saranno affidati agli educatori delle cooperative che già svolgono i servizi di pre e post scuola: saranno uno per ogni quindici bambini, più uno a testa per gli alunni diversamente abili.

INFORMAZIONI. Il materiale informativo sul servizio e i moduli per le iscrizioni sono disponibili presso le portinerie delle scuole primarie, gli uffici servizi educativi presso le sedi di Quartiere, la direzione istruzione (in via Nicolodi 2) e la rete civica del Comune di Firenze (http://www.comune.firenze.it). Per ulteriori informazioni: contact center del Comune di Firenze, tel. 055055, oppure 055.2625617.

Ultime notizie

Il testo ufficiale del nuovo Dpcm Draghi (pdf): quando entra in vigore

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: pubblicato sul sito del governo il testo ufficiale in pdf del nuovo Dpcm del governo Draghi, in attesa dell'arrivo in Gazzetta. Ecco quando entra in vigore e quando scade

In zona arancione si va a scuola o no: quando sono aperte le superiori

Scuole superiori aperte o chiuse? Ecco quando si va a scuola in zona arancione, le regole del nuovo Dpcm

Fiorentina, al Franchi arriva la Roma

Verrà ricordato Davide Astori. Possibile il rientro di Amrabat a centrocampo: le probabili formazioni di Fiorentina - Roma

Covid Toscana, casi di nuovo sopra quota mille: i dati del 2 marzo

In 24 ore si contano 1.058 nuovi casi di Covid in Toscana, preoccupanti i dati dei ricoveri in ospedale, oltre 1.100. Oggi si registrano 13 morti