sabato, 4 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSede nuova per Quadrifoglio, Renzi:...

Sede nuova per Quadrifoglio, Renzi: ”Ora strade del centro più pulite”

La sede acquistata dalla partecipata dei rifiuti in piazza Libertà con un investimento di 6,4 milioni. L'edificio, ex Enele, ha 4 piani per una superficie di 2.300 mq.

-

Quadrifoglio ha una nuova casa.

LA NUOVA SEDE OPERATIVA. Inaugurata la nuova sede operativa della municipalizzata che gestisce il servizio dei rifiuti a Firenze. L’edificio, acquistato da Quadrifoglio con un investimento di circa 6,5 milioni, è una porzione della vecchio immobile Enel di piazza Libertà, si snoda su 4 piani e ha superficie complessiva di 2300 mq. A tagliare il nastro sono stati il sindaco Matteo Renzi e il presidente di Quadrifoglio Giorgio Moretti.

RENZI: Considerata la posizione strategica, le strade del centro, secondo Renzi, da oggi saranno pulite di più e meglio. “Finora infatti – ha spiegato il sindaco –  i mezzi di Quadrifoglio partivano da via Baccio da Montelupo e impiegavano un po’ per arrivare in centro, con questa nuova struttura invece recuperiamo del tempo: quando c’è il sole si recuperano 40 minuti a turno mentre quando piove si recupera un’ora. Da oggi, quindi, ogni operatore ha più tempo per la pulizia delle strade del centro”.

SMALTIMENTO RIFIUTI. Nell’ultimo anno di amministrazione, ha poi aggiunto il sindaco, il Comune e Quadrifoglio insisteranno molto sul tema della pulizia. “A Firenze il costo dello smaltimento dei rifiuti è tra i più bassi d’Italia – ha spiegato Renzi – e dal 2014 quando ci sarà la nuova tassa sui servizi cittadini faremo di tutto per essere una delle città con la tassa più bassa. Già oggi abbiamo l’Imu tra le più basse d’Italia. Stesso discorso per la Tia prima e la Tares poi, per cui siamo convinti di poter dare una mano al cittadino, concretamente”.

I COSTI. I costi totali di investimento per la sede operativi di piazza della Libertà sono stati di 6.400.000 euro,  ripartiti tra costo investimento relativo all’acquisto vero e proprio e costi legati alla ristrutturazione  dell’immobile: il periodo di “pay back” è stimato in 7 anni, periodo quindi nel quale l’investimento  sostenuto si sarà completamente ripagato, grazie ai recuperi di efficienza che rendono invariante  l’investimento sul bilancio di Quadrifoglio.

MORETTI. “L’ attivazione del centro logistico di piazza della Libertà, avvenuto con un anno di ritardo rispetto alle previsioni per il fallimento dell’impresa vincitrice dell’appalto di ristrutturazione – ha dichiarato Giorgio Moretti – è un passaggio fondamentale nella strategia di miglioramento della gestione dell’area Unesco e non solo, sia in termini di qualità del servizio fornito che in termini di efficientamento economico”. “Era il terzo tassello della strategia globale impostata ad inizio mandato di miglioramento della qualità del servizio – ha spiegato -, nell’ultimo anno compromessa dalle stringenti regole del Patto di stabilità che hanno generato riduzioni di organico fino al 12% degli operatori sul campo, fatta dall’interramento dei cassonetti e dall’adozione di un nuovo modello operativo che senza il nuovo centro logistico è stato fortemente compromesso nell’applicazione. L’investimento di oltre 6 milioni di euro è interamente ripagato dal recupero di efficienza”.

L’EDIFICIO. Il centro operativo di piazza della Libertà è una porzione d’immobile (ex sede Enel in stato di semiabbandono) posto tra via Cavour e via San Gallo, acquistato da Quadrifoglio: l’edificio si sviluppa su 4 piani  di cui uno interrato, uno seminterrato e due fuori terra, per una superficie complessiva di circa 2.300 mq.Al  piano interrato (circa 300mq) troviamo un grande vano che può essere destinato come autorimessa ai  mezzi più piccoli quali balie. Al piano seminterrato l’autorimessa vera e propria, di circa 800mq ed altezza  prevalente di 350cm, che ospiterà circa 40 veicoli (a pianale fisso, a vasca ribaltabile, a costipatore e piccole  spazzatrici). Al piano rialzato, di superficie analoga al piano sottostante, si trovano gli spogliatoi ed i servizi igienici per il personale operativo, per una capienza complessiva di 140 posti ripartiti in 2 turni; inoltre si  trovano qui uffici e spazi accessori, locali magazzino e numerosi rispostigli e disimpegni. Al primo piano, che  ha una superficie di 400mq, oltre ad una piccola terrazza che ospita gli impianti di tutto l’edificio, si trova  una grande terrazza di 170mq, oltre al refettorio (capienza 50 posti), ai servizi igienici ed una grande sala  riunioni. La struttura organizzativa prevede preso il nuovo centro circa 65 addetti per turno, tra tecnici,  responsabili , capi squadra, operatrici ed operatori.

 

 

Ultime notizie