giovedì, 25 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Sei scuole aperte a Natale....

Sei scuole aperte a Natale. Iscrizioni al via

Saranno sei gli istituti primari che resteranno aperti dal 27 dicembre al 7 gennaio: si tratta di Vittorio Veneto, Giotto, Kassel, De Filippo, Don Minzoni e Vamba. Da giovedì sarà possibile iscriversi.

-

E’ ufficiale, saranno sei le scuole (primarie) che resteranno aperte anche nel periodo natalizio, per venire incontro alle esigenze dei genitori che in quei giorni lavorano e avrebbero problemi a tenere a casa i bambini.

SEI SCUOLE. Gli istituti che rimarranno aperti dal 27 dicembre al 7 gennaio, per quelli che vengono definiti “Centri invernali” 2010-2011, sono Vittorio Veneto, Giotto, Kassel, De Filippo, Don Minzoni e Vamba. Le iscrizioni aprono giovedì prossimo.

DI GIORGI. “L’iniziativa – ha spiegato l’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi – sarà rivolta per quest’anno ai soli alunni della primaria, le attività sono di tipo ludico-ricreativo- sportivo e si svolgeranno dalle 8.30 alle 16.30 con fornitura del servizio mensa. La gestione sarà affidata a cooperative sociali operanti nell’area educativa mentre le operazioni di pulizia dei locali saranno effettuate con un appalto straordinario alla società che gestisce il servizio negli istituti che aderiscono al progetto. Rimarranno aperte sei scuole: due per il quartiere 5, considerata l’ampiezza del territorio, e una negli altri quartieri”.

COSTI. Il servizio, che diventerà permanente, costerà da zero a 220 euro a seconda della certificazione Isee già presentata: gratis fino a 5.500 euro di reddito annuo con l’attestazione dei servizi sociali; 70 euro fino a 16mila euro; 100 fino a 22.500 euro; 140 fino a 27.500; 180 fino a 32.500; 220 da 32.500 in su. A questa cifra si dovrà aggiungere il costo della mensa, identico rispetto al resto dell’anno. A carico del Comune gli spostamenti con lo scuolabus. I ragazzi saranno affidati agli educatori delle cooperative che già svolgono i servizi di pre e post scuola: saranno uno per ogni quindici bambini, più uno a testa per gli alunni diversamente abili.

INFORMAZIONI. Il materiale informativo sul servizio e i moduli per le iscrizioni sono disponibili presso le portinerie delle scuole primarie, gli uffici servizi educativi presso le sedi di Quartiere, la direzione istruzione (in via Nicolodi 2) e la rete civica del Comune di Firenze (http://www.comune.firenze.it) Per ulteriori informazioni: contact center del Comune di Firenze tel. 055055 oppure 055.2625617.

RENZI. E il sindaco fiorentino ha commentato questa scelta sul suo profilo Facebook: “Matteo Renzi pensa che tenere le scuole aperte dal 27 dicembre al 7 gennaio sia un piccolo aiuto per le famiglie di Firenze che magari non hanno i nonni e sarebbero costrette a rivolgersi a tate e baby-sitter. Sei scuole per coprire tutto il territorio, dove i bambini giocheranno, conosceranno la città e faranno sport…”.

Ultime notizie

Zone rosse in Toscana: in arrivo micro-lockdown contro le varianti del Covid

Da Pistoia a Siena passando da alcuni comuni dell'empolese (Firenze:) si pensa a micro zone rosse in Toscana per fermare l'avanzata delle varianti del Covid

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e quando entra in vigore il decreto

Stop alle riaperture e regole anche per Pasqua: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, quando entra in vigore e quando scade

Zona arancione e rossa: visita a congiunti, fidanzati e amici fuori comune

Il nuovo decreto Covid del governo Draghi aggiorna le regole sugli spostamenti. Si può andare a casa di congiunti, parenti o amici che abitano in comuni diversi, se ci si trova in zona arancione o rossa?

I comuni della Toscana in zona rossa e quelli a rischio

Alta l'allerta per le varianti del Covid-19. La lista dei comuni a rischio zona rossa si allunga e la Regione potrebbe decidere nelle prossime ore insieme ai sindaci nuovi territori rossi