venerdì, 27 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Tagli alla scuola, a Sollicciano...

Tagli alla scuola, a Sollicciano 6 classi cancellate

Per i tagli all'istruzione che sta attuando il governo, a sollicciano 6 classi superiori saranno cancellate. resta in piedi solo una 5° a metà tra tecnico e professionale.

-

“A causa dei tagli decisi dal Governo, quest’anno al carcere di Sollicciano ci saranno 6 classi in meno per le Superiori. Sarà attivata soltanto una 5^, tra l’altro a metà tra tecnico e professionale. Ciò significa che il prossimo anno, a conclusione del ciclo, l’istruzione Superiore sparirà del tutto da Sollicciano. E’ un fatto incredibile e gravissimo che non accettiamo: l’istruzione carceraria si è sempre fatta, fin dai tempi dello Statuto albertino”.

LA RABBIA DELL’ASSESSORE. Con queste parole Giovanni Di Fede, assessore alla Pubblica Istruzione della Provincia di Firenze, è intervenuto nel corso della conferenza stampa che si è svolta questa mattina all’interno del carcere circondariale fiorentino, alla presenza del direttore della struttura carceraria Oreste Cacurri e del responsabile dell’area pedagogica Gianfranco Politi.

PRIMA VOLTA CHE SI NEGA L’ISTRUZIONE IN CARCERE. “Per la prima volta – ha aggiunto l’Assessore provinciale – A Sollicciano viene negata una opportunità di reinserimento sociale prevista dall’articolo 27 della Costituzione: come si può tendere alla rieducazione del condannato se non è più possibile fare educazione nelle carceri?”

UN CENTINAIO I DETENUTI PRIVATI DELL’ISTRUZIONE. Secondo quanto indicato dall’assessore Di Fede saranno circa un centinaio i detenuti di Sollicciano – di cui 25 nuovi iscritti alla prima classe – che non potranno più usufruire dell’educazione scolastica.

“Inoltre – conferma Di Fede – abbiamo ricevuto anche richieste di materiali e di strumenti didattici da parte del direttore del carcere di Sollicciano, a cui sicuramente faremo fronte”.

6 CLASSI CANCELLATE. Per il direttore del carcere, Oreste Cacurri “La cancellazione di 6 classi delle Superiori diventa anche una questione di sicurezza all’interno di un carcere che ha tutti i problemi legati all’eccessivo affollamento della struttura”.

“A oggi – prosegue il direttore – ospitiamo 1013 detenuti, più del doppio di quanto previsto. La scuola, oltre a garantire la possibilità di istruzione, era anche un modo per allentare le inevitabili tensioni interne alla popolazione carceraria. Se si toglie anche questa possibilità, la situazione si fa davvero difficile”.

Ultime notizie

Covid: autocertificazione di domicilio e cosa fare se lo si vuole cambiare

Basta sceglierlo e compilare un'autocertificazione: come cambiare il domicilio, necessario per gli spostamenti in tempi di Covid

River to River 2020, torna (in streaming) il festival di cinema indiano

Ventesima candelina per il festival River to river, che dal 3 all'8 dicembre, offre il meglio del cinema indiano (in streaming)

Quanti contagiati oggi in Italia: ancora un record di decessi, aumentano i casi

I dati del 26 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Covid in Toscana: i contagi e il bollettino del 26 novembre

Dopo due giorni, sono di nuovo in crescita i dati relativi ai contagi: ecco il bollettino del Covid in Toscana del 26 novembre