Taser polizia municipale Firenze

Prima la mozione del Consiglio comunale, adesso la decisione del sindaco Nardella. Niente taser per polizia municipale di Firenze: Palazzo Vecchio ha bloccato la sperimentazione della pistola elettrica ad alta tensione per i vigili urbani.

“Al momento abbiamo deciso di non sperimentare il taser – ha spiegato il primo cittadino ai microfoni di Radio Rai, perché questa nuova arma in dotazione “investe la polizia locale di un ruolo, quello del contrasto alla criminalità, più appropriato per le forze dell’ordine – ha proseguito Nardella – non vorrei, cioè, che le municipali si appesantissero di compiti che devono svolgere i carabinieri e la polizia”.

“Noi stiamo puntando sul modello del vigile di quartiere – ha precisato – agenti in divisa che vanno a piedi e hanno il compito di presidiare il territorio, prevenire e ascoltare il cittadino”

La mozione contro il taser alla polizia municipale di Firenze

Lunedì 1 aprile il Consiglio comunale di Firenze ha approvato una mozione, presentata da Firenze riparte da sinistra e Articolo 1 e votata anche dal Pd, per bloccare la sperimentazione dei taser ipotizzata dal comandante della polizia municipale Alessandro Casale.