venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica "Task force per l'abusivismo"

“Task force per l’abusivismo”

proposta di una task force contro l'abusivismo

-

Una speciale task force contro l’abusivismo. “Si tratta di una misura ormai diventata indispensabile per la nostra città – hanno commentato i consiglieri comunali Marco Stella e Stefano Alesssandri – perché non bastano più le promesse dell’assessore Cioni, gli spot sulla sicurezza senza seguito e la città ha bisogno di risposte concrete ed efficaci per contrastare criminali, abusivi e degrado”.

“Il punto di partenza – hanno spiegato i due esponenti del centrodestra – è, appunto, l’attivazione di uno speciale gruppo di investigatori provenienti da polizia di stato, polizia municipale, carabinieri e guardia di finanza. La task dovrà anzitutto monitorare il fenomeno, raccogliendo maggiori informazioni possibili che serviranno, in una seconda fase, per attuare azioni repressive ben più ampie dei soliti pattuglioni. All’azione coordinata di tutte forze di polizia dovrà poi affiancarsi la collaborazione con le associazioni di categoria, la camera di commercio e l’assessorato al commercio del comune”.

“Il gruppo – hanno proseguito – dovrà utilizzare personale in divisa ed in borghese come principale deterrente ed al contempo prevedere strumenti di analisi sociologica, di investigazione e studio sul disagio ed i fattori di rischio. La sinergia – secondo i due consiglieri – è la chiave di lettura giusta per affrontare un fenomeno piuttosto radicato e diffuso sul nostro territorio che si serve di numerosi canali per sopravvivere. Individuare questi ultimi sarà importante ma serviranno anche strumenti normativi per togliere quel senso di impunità e disprezzo delle leggi che caratterizza l’agire di molti venditori abusivi”.

“Lottare efficacemente contro questo fenomeno dilagante – hanno aggiunto i due consiglieri dell’opposizione – deve essere una priorità per una città come Firenze le cui risorse fondamentali sono proprio commercio e turismo. Per raggiungere questo obiettivo occorrono provvedimenti seri sia preventivi che repressivi. Commercianti e cittadini pretendono, giustamente, una svolta nella politica di questa amministrazione che non ha saputo fare nulla per frenare l’abusivismo commerciale e per contenere quel degrado che è una della cause del sentimento di diffusa insicurezza”.

“Il percorso per combattere la criminalità ed il degrado a Firenze – hanno concluso Stella e Alessandri – è quello che il centrodestra ha sempre tracciato. Per questo invitiamo il sindaco a dimenticare il “buonismo” di maniera tanto caro ad una certa sinistra, che compone anche la giunta Domenici. Occorrono scelte importanti ad esempio potenziare l’organico della polizia municipale per combattere il degrado e la criminalità e garantire un presidio territoriale nei quartieri; investire denaro pubblico per la sicurezza dei cittadini e investire sulla prevenzione dei reati”

Ultime notizie

95 mila confezioni di materiale per la scuola donate nei Coop.fi

Successo per la raccolta straordinaria di materiale scolastico organizzata nei supermercati di Unicoop Firenze

Anche Unicoop Firenze sostiene Corri la Vita

La spesa di frutta e verdura Vivi Verde sostiene la lotta al tumore al seno

Tempo determinato e Covid: proroga senza causale, le regole per il rinnovo

Fino a quando dura la "proroga speciale" introdotta dal decreto agosto, qual è il numero limite di rinnovi e la durata massima di un contratto a termine

Elezioni regionali 2020 in Toscana: come e quando si vota, la guida

Chi sono i candidati, quando si vota, come funziona il sistema elettorale: quello che c'è da sapere sulle elezioni regionali 2020 in Toscana