giovedì, 18 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaTemporali in arrivo: addio al...

Temporali in arrivo: addio al caldo, ma c’è il rischio allagamenti

Caldo addio, da domenica cambia tutto. Sulla Toscana sono in arrivo piogge, improvvise e violente, e il rischio è quello di ''finire sott'acqua'', per le fogne intasate da foglie e sporco dopo un lungo periodo di siccità.

-

- Pubblicità -

Caldo addio, da domenica cambia tutto. Sulla Toscana sono in arrivo piogge, improvvise e violente, e il rischio è quello di ”finire sott’acqua” a causa delle fogne intasate da foglie e sporco, dopo un lungo periodo di siccità. A Firenze sono entrate in azione le squadre di Publiacqua per ripulire le caditoie, che, se ostruite, possono portare all’allagamento di vie e piazze, come già successo all’inizio di giugno (guarda il video e leggi l’articolo). Intanto dalla società arriva un appello per chiedere l’aiuto dei singoli cittadini.

COSA CI ASPETTA QUESTO WEEKEND. Secondo gli esperti del Lamma domenica è atteso un improvviso cambiamento delle condizioni meteo. Mentre sabato la giornata sarà all’insegna del bel tempo su buona parte della regione (salvo qualche innocua velatura), domenica è previsto un calo delle temperature (anche sei gradi in meno rispetto a quanto registrato durante la settimana) accompagnato da temporali localmente di forte intensità. Non si salverà nessuna città: da Grosseto a Massa Carrara, passando per Firenze, il consiglio è di tirare fuori l’ombrello.

- Pubblicità -

OPERAZIONE ANTI-ALLAGAMENTI. Intanto a Firenze, Publiacqua ha comunicato di aver messo al lavoro ormai da giorni tecnici e ditte appaltatrici per ripulire le caditoie, che – nella solo territorio comunale – sono 82mila e nell’intera area gestita dalla società oltre 250mila.

APPELLO AI CITTADINI. “Le nostre squadre più le ditte appaltatrici da giorni sono per strada o sotto i 300 chilometri di gallerie fognarie per manutenzioni straordinarie per prevenire qualsiasi emergenza – spiega Erasmo D’Angelis, presidente di Publiacqua – a volte però anche un piccolo semplice gesto di ognuno di noi, come togliere le foglie dalla grata della caditoia sotto i nostri piedi, aiuta moltissimo. Non vogliamo scaricare responsabilità ma fare appello a virtù e senso civico in una città che ha risorse umane e civili straordinarie”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -