venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTrasportatore abusivo: 800 chili di...

Trasportatore abusivo: 800 chili di rifiuti nel furgone

Un cittadino cinese è stato fermato da alcuni agenti in borghese. All'interno del suo furgone sono stati trovati 800 chili di sacchi e scatole di cartone tutte piene di rifiuti speciali. L'uomo aveva creato un vero e proprio trasporto abusivo di rifiuti.

-

Nell’ambito della campagna sulla sicurezza stradale, alcuni agenti di Polizia in borghese hanno fermato, nel pratese, un furgone guidato da un cittadino cinese. All’interno sono stati trovati 800 chili di sacchi e scatole di cartone piene di rifiuti speciali consistenti in scarti tessili.

LA MINI – DISCARICA. Dopo aver adocchiato il furgone guidato da un cinese regolare, gli agenti si sono insospettiti perchè il mezzo si aggirava nelle vie del Macrolotto con fare sospetto, rallentando vicino ai cassonetti per poi ripartire e avvicinarsi ad alcune ditte tessili. Infine hanno visto l’uomo scendere dal furgone, raccogliere accanto ad un cassonetto a ridosso di una ditta alcuni sacchi neri e buttarli dentro il veicolo. A quel punto gli agenti lo hanno fermato. Una volta aperto il furgone, la polizia si è trovata di fronte una discarica in miniatura: all’interno erano collocati 800 chili di sacchi e scatole di cartone tutti pieni di rifiuti speciali consistenti in scarti tessili.

L’ATTIVITA’ ABUSIVA. Il cittadino cinese, 45enne, inizialmente non ha saputo dare spiegazioni logiche, balbettando scuse poco credibili come ad esempio di farlo per ripulire le strade dai rifiuti che a causa del vento si spargevano sulle strade, per poi buttarli tutti nei cassonetti vicino a casa sua.

LA DENUNCIA. Vista la varietà e la tipologia dei rifiuti ed il fatto che il cittadino cinese effettuasse un vero e proprio servizio porta a porta, gli agenti della polizia municipale, coordinati dall’Ufficiale responsabile della U.o. Ambiente, che da tempo ha posto nelle sue priorità d’intervento il fenomeno del traffico illecito dei rifiuti e del loro abbandono indiscriminato sulle strade pratesi, hanno denunciato il cittadino cinese per aver raccolto e trasportato senza alcun titolo i rifiuti speciali, che prevede l’arresto da tre mesi a un anno e l’ammenda da 2600 a 26000 euro. Il veicolo è stato sequestrato ai fini della sua confisca, mentre la merce rimarrà sequestrata fino al suo corretto smaltimento.

Ultime notizie