La cerimonia comincerà alle 15,30 e sarà occasione anche per celebrare i 64 anni dalla Liberazione di Firenze e per ricordare le vittime delle stragi naziste nel settantesimo anniversario delle leggi razziali. La cerimonia proseguirà poi alle 16 in via delle Panche, al Saloncino dell’O.M.G.

“Don Giulio Facibeni in questa opera benemerita di accoglienza paternamente diede rifugio e protezione a bambini ebrei dalla deportazione durante le persecuzioni antisemite del nazifascismo” è la scritta impressa nella lapide.