Il racconto di un museo può essere avvincente più di una fiaba. Si possono incontrare mostri e animali mitologici, scoprire antiche leggende ed entrare in un castello magico, come il Bargello. Sarà una visita-evento, la mattina di domenica 4 febbraio, ad accompagnare i bambini e i ragazzi dentro a questo suggestivo museo di Firenze, seguendo un filo rosso pensato proprio per chi ha tra i 6 e 14 anni.

E alla fine del percorso guidato, che partirà alle 9.30 e durerà un’ora e 45 minuti, una merenda tutti insieme. Il costo per ogni bambino è di 15 euro, 25 euro per il primo adulto accompagnatore. L’iniziativa è promossa da Florence and Tuscany Tours, realtà specializzata in visite guidate per famiglie e bambini, nell'ambito di nuovo contest promosso per vedere la città da un'angolazione diversa.

Il contest: “Come la vedi Firenze?”

Si tratta di un concorso “letterario” per capire il punto di vista di chi ha tra i 6 e i 14 anni. Per partecipare basta rispondere a due domande: “Come la vedi Firenze?” e “Cosa cambieresti di Firenze?”,  descrivendo la città e raccontando i desideri per questo luogo.

I bambini possono realizzare testi e disegni e spedirli entro il 12 febbraio 2018 (mail [email protected], posta o consegna a mano: Florence and Tuscany Tours, via della Condotta 12, 50122 Firenze). Paolo Sarti, pediatra e consigliere regionale toscano, in qualità di giudice sceglierà il migliore elaborato: il premio è un tour guidato insieme ai genitori, mentre tutte le idee saranno rese pubbliche e consegnate al Comune di Firenze come spunto per rendere la città più baby friendly.

Bargello Firenze per bambini

“Vogliamo sapere cosa ne pensano della propria città gli abitanti più giovani – spiega Daniela Lippi, presidente e direttore tecnico di Florence and Tuscany Tours – è un passo necessario per riuscire ad avvicinarli alla bellezza, all’immenso patrimonio artistico e culturale che Firenze custodisce”.

Sul sito di Florence and Tuscany Tours si trovano tutte le informazioni sul contest “Come la vedi Firenze” e sulla visita per bambini al Museo del Bargello del 4 febbraio.