domenica, 20 Settembre 2020
Home Sezioni Eventi Cercasi attori, casting ai Gigli

Cercasi attori, casting ai Gigli

Attori cercasi per il prossimo film di Graziano Salvadori, “Sarebbe stato facile”. Il casting del film, a cui parteciperanno molti attori e comici toscani, si terrà il 2 e 3 aprile ai Gigli. Ecco come partecipare.

-

Attori cercasi per il prossimo film di Graziano Salvadori, “Sarebbe stato facile”. Il casting del film, a cui parteciperanno molti attori e comici toscani, si terrà il 2 e 3 aprile ai Gigli. Ecco come partecipare.

PARTECIPARE. Chi si sentisse un attore in erba o chi magari tanto più in erba non è, può presentarsi direttamente al centro commerciale di Campi nel weekend della prossima settimana alle 15.

IL REGISTA. “L’idea del film – dice il regista attore e sceneggiatore Graziano Salvadori – è nata mentre stavo parlando con un amico omosessuale che mi ha fatto notare la fortuna di chi come me può tranquillamente farsi una famiglia. Da quel momento ho iniziato a pensare. Ho parlato con avvocati, ho cercato di capire come funzionano le adozioni nazionali. Ho cominciato a scrivere con Mario D’Imparzano (vignettista de Il Vernacoliere) la storia di due coppie gay (due uomini e due donne) che desiderano adottare un figlio al punto di decidere di celebrare due matrimoni incrociati per poter chiedere l’adozione. E’ importante sottolineare il fatto che non c’è nessuna intenzione di prendere in giro il mondo omosessuale, al contrario sarà una commedia  anche amara su persone che non possono facilmente venire allo scoperto. Non c’è caricatura degli omosessuali, anzi se ne mettono in risalto i più alti valor morali, tra cui  la voglia di dare amore.”

LA TRAMA. Una commedia dai toni sopra le righe, protagoniste due coppie. Una ragazza determinata, un giovane deciso con l’aria da macho, un’ imprenditrice raffinata, cattolica e di buona famiglia, un giovane dolce, sensibile, intelligente, anche lui di buona famiglia e soprattutto carico di dubbi esistenziali. Quattro persone normalissime che condividono un segreto: agli occhi di tutti sono due belle coppie eterosessuali, ma nella realtà sono tutti e quattro omosessuali e innamorati tra loro. Insomma, una commedia all’italiana vecchio stile, comica ma anche con dei risvolti drammatici, dove  il “bene”, quello che adesso è bloccato da restrizioni e ghettizzazioni, in un futuro prossimo forse… riuscirà a vincere.

Ultime notizie

La Fiorentina sorride. Battuto il Toro

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano