sabato, 27 Febbraio 2021
Home Sezioni Eventi Il David domina Firenze dall'alto

Il David domina Firenze dall’alto

Sarà il David di Michelangelo o meglio, la sua copia, ad inaugurare la Settimana Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali che prende il via domani. La statua, attualmente esposta sullo sprone della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, sarà spostata in diversi luoghi della città in ricordo dell'antica disputa che vi fu nel 1504. Molti, poi, gli appuntamenti in programma per la giornata di domani.

-

Sarà il David di Michelangelo o meglio, la sua copia, ad inaugurare la Settimana Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali che prende il via domani. La statua, attualmente esposta sullo sprone della Cattedrale di Santa Maria del Fiore, sarà spostata in diversi luoghi della città in ricordo dell’antica disputa che vi fu nel 1504. Molti, poi, gli appuntamenti in programma per la giornata di domani.
 

DAVID SUL DUOMO. “David, la forza della bellezza” è l’evento più atteso fra tutti quelli in programma: una copia a grandezza naturale dell’originale David di Michelangelo è stata realizzata in vetroresina e polvere di marmo dagli Studi d’Arte Cave Michelangelo di Carrara ed, oggi, verrà posizionata sul primo sprone della tribuna di destra che guarda via de’Servi, luogo in cui rimarrà fino a domani sera verso mezzanotte.
 

SPOSTAMENTI STATUA. Da lì verrà spostata prima sul sagrato della Cattedrale di Santa Maria del Fiore dove stazionerà per tutta la giornata di sabato, fino a mezzanotte, per abbellire il prato che verrà collocato sabato davanti al Duomo in ricordo del Miracolo di San Zanobi, successivamente verrà spostata nei pressi di Museo dell’Opera del Duomo ed, infine, nella giornata di domenica verrà trasportata fino in Piazza Signoria.

DISPUTA. L’evento “David, la forza della bellezza” e, quindi, i relativi spostamenti del capolavoro di Michelangelo sono stati pensati appositamente per ricordare l’antica disputa che vi fu nel lontano 1504 in merito al luogo in cui l’originale opera dovesse essere collocata.

INAUGURAZIONE. Ma la vera apertura di “Florens 2010” avverrà a Novoli domani alle ore 12 presso l’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze dove interverranno Giovanni Gentile, presidente del Comitato Florens e presidente di Confindustria Firenze, Aurelio Benedetti, presidente Banca CR Firenze e Mauro Fancelli, presidente CNA Firenze.

MERCATINO. Ma non finisce qui perché da domani fino a domenica in Piazza della Repubblica e in Piazza Strozzi sarà allestito il mercato d’epoca “Cultura e civiltà dei sapori” presso il quale sarà possibile acquistare prodotti enogastronomici tipici toscani.

DANZE. Florens 2010 pensa anche al dopocena e alla serata dei fiorentini che possono recarsi al Teatro La Pergola per una notte a tutta musica e danza: la platea, infatti, verrà sgombrata dalle sedute per lasciare spazio ai ballerini che vorranno danzare sulle note delle musiche messe da vari dj internazionali.

Ultime notizie

Contro l’Udinese nella Fiorentina rientra Ribéry

Probabile l’utilizzo anche di Kokrin, assente Bonaventura: le probabili formazioni di Udinese - Fiorentina

Covid Toscana, casi ancora sopra ai 1.200: i dati del 26 febbraio

I dati del bollettino Covid della Toscana del 26 febbraio: casi di coronavirus ancora sopra quota 1200, preoccupazione per la zona rossa

Riapertura palestre, via libera alle lezioni individuali: cosa significa

Il nuovo protocollo del Cts apre alle lezioni individuali per la riapertura delle palestre: quali sono, cosa significa e da quando

Slitta ancora la riapertura delle palestre: oggi si decide fino a quando restano chiuse

Oggi la decisione sulla riapertura delle palestre: almeno un altro mese di chiusura, nel nuovo Dpcm si decide quando riapriranno