domenica, 2 Ottobre 2022
HomeSezioniEventiIl Maggio dà spettacolo in...

Il Maggio dà spettacolo in piazza della Signoria. Gratis

Nella splendida e secolare cornice di piazza della Signoria, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino propone due appuntamenti straordinari, per programma ed interpreti, entrambi ad ingresso gratuito e contemplati all’interno dell'Estate Fiorentina 2011.

-

Pubblicità

 

Nella splendida e secolare cornice di piazza della Signoria, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino propone due appuntamenti straordinari, per programma ed interpreti, entrambi ad ingresso gratuito e contemplati all’interno dell’Estate Fiorentina 2011.

Pubblicità

DUE APPUNTAMENTI GRATUITI. Ad esibirsi saranno tutti i complessi artistici del Maggio, ad iniziare dal Corpo di Ballo, diretto da Francesco Ventriglia, giovedì 30 giugno alle 21.00; per proseguire poi con l’Orchestra ed il Coro del Maggio Musicale Fiorentino sabato 2 luglio sempre alle 21.00, diretti dal direttore principale, il Maestro Zubin Mehta.

IL MAGGIO DANZA. Il Gala di Danza del 30 giugno, della durata di un’ora e mezza circa, proporrà nove momenti coreografici di grandissimo impatto, in cui ai ballerini di Maggio Danza si uniranno due coppie, una di primi ballerini e una di solisti, provenienti dal Corpo di Ballo del Teatro alla Scala (Mick Zeni, Nino Sutera, Mariafrancesca Garritano, e Marco Messina) così da auspicare collaborazioni sempre più frequenti fra i due teatri. Apre il programma il valzer del I atto, da Il Lago dei cigni di Pëtr Il’ič Čajkovskij, a seguire il Passo a due di Sogno di una notte di mezza estate, per continuare con estratti da Serata Sacra (da Requiem e Selon Désir) ed un’anticipazione dello spettacolo The Genesis Tribute, che Maggio Danza proporrà al Festival di Bolgheri il prossimo 16 luglio.

Pubblicità

IL CONCERTO. Il secondo appuntamento, il concerto del 2 luglio, potrà contare sulla partecipazione del celebre violinista russo Vadim Repin, cui verrà affidata l’esecuzione del Concerto in re maggiore op. 35 di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Incorniciano il brano per violino ed orchestra la Sinfonia tratta dai Vespri Siciliani di Giuseppe Verdi, cui segue il coro Va’ Pensiero da Nabucco sempre di Verdi. Il programma termina con Ouverture 1812 op. 49 di Čajkovskij, che potrà contare sulla partecipazione straordinaria della Fanfara della Scuola marescialli e brigadieri dei carabinieri diretta da Ennio Robbio.

Pubblicità

Ultime notizie