Ad accogliere il visitatore ci sono le casse vintage, quelle originali degli anni Sessanta che arrivano dal primo supermercato della “grande S” aperto a Milano, la cui facciata è ricreata anche con un videomapping. E poi gli appunti originali di Bernardo Caprotti, fondatore della catena, un trono a forma di fragola dove scattarsi selfie, un vero camion Esselunga sul quale  salire.

La supermostra di Esselunga a Firenze

Esselunga si mette in mostra per festeggiare i suoi 60 anni di attività e lo fa con un grande viaggio-spettacolo ideato per divertire. La “Supermostra”, dopo il successo di Milano con oltre 67mila visitatori, arriva alla Stazione Leopolda di Firenze fino al 21 aprile. Il primo supermercato del gigante della grande distribuzione italiana aprì il 27 novembre 1957 a Milano (il primo in Toscana arrivò invece a Firenze nel 1961), oggi Esselunga conta oltre 23mila lavoratori e un fatturato di 7,75  miliardi di euro.

Gli ambienti della mostra svelano avvenimenti del passato, curiosità, retroscena. Molti gli oggetti e i documenti inediti, ci sono anche le “memorabilia” Esselunga come le indimenticabili campagne pubblicitarie. L’edizione fiorentina si è arricchita di alcune novità legate alla tradizione toscana, come il racconto della produzione del pecorino di Manciano o la pesca nel Mar Tirreno, riprodotte nella stanza caleidoscopica dedicata anche alle produzioni di Esselunga.

Il concorso

Alla mostra è legato anche un concorso: portando la propria Carta Fìdaty è possibile partecipare all’estrazione di un carrello d’oro del valore di 25mila euro e 60 buoni spesa di 2mila euro ciascuno, con un montepremi di 145mila (estrazione il 3 maggio 2018).

Esselunga mostra Firenze Stazione Leopolda
 

Informazioni

La Supermostra di Esselunga è visitabile fino a sabato 21 aprile a ingresso gratuito, tutti i giorni dalle 10 alle 19 e il sabato con apertura prolungata fino alle 20 (5 e 6 aprile chiusura anticipata alle 17.30).