La grande magia di un teatro non abita solo sul palcoscenico, nell’istante esatto in cui uno spettacolo si dà per il pubblico. Come un corpo, il teatro vive continuamente soprattutto nei suoi spazi “segreti” e inaccessibili agli spettatori: nei laboratori, nei pressi della macchina scenica, nei sotterranei e nei depositi. Laddove ancora risuonano le voci dei tanti che hanno dedicato la loro vita a questa bruciante passione. Senza apparire sulle locandine, senza lasciar traccia di sé nei libri di storia.

Ideata da Riccardo Ventrella, Direttore della Pergola, come evento speciale in occasione di TeatriAperti 2006,  “In sua movenza è fermo” – la visita guidata-spettacolo agli spazi “segreti” del Teatro della Pergola – è giunta al quarto anno consecutivo di rappresentazioni, con oltre 100 repliche per un totale di più di 4.000 presenze.

“In sua movenza è fermo”, titolo che riprende il motto degli Accademici Immobili fondatori del teatro, è un viaggio affascinante nel cuore della macchina teatrale, in compagnia delle “ombre gentili” dei personaggi che nel corso dei suoi 350 anni di storia hanno reso grande e immortale la Pergola.

L’impresario Lanari, l’inventore Meucci, la soprano Barbieri Nini, il macchinista Canovetti e la sarta di Eleonora Duse rivivono nei testi e nella regia di Giovanni Micoli, premiato per questo spettacolo al IX Festival di Villa Basilica, e nell’interpretazione degli attori della Compagnia delle Seggiole (Marcello Allegrini, Fabio Baronti, Mario Minoretti, Natalia Strozzi, Sabrina Tinalli), raccontando ai fortunati visitatori le loro vicende a metà fra il sogno e la realtà.

Domenica prossima, 25 gennaio 2009, sono in programma 3 repliche di “In sua movenza è fermo”  durante la mattinata, alle 10.30, 11.30 e 12.30.  Per maggiori informazioni sulla visita- spettacolo e per prenotare si può chiamare il 333 2284784 dal lunedì al sabato, con orario 10.00 – 17.00.