martedì, 18 Febbraio 2020
Home Sezioni Eventi Giorno memoria: a Firenze visite...

Giorno memoria: a Firenze visite gratis al Memoriale di Auschwitz

Una settimana di aperture straordinarie del Memoriale Italiano di Auschwitz all'Ex 3 di Firenze sud. Le informazioni e gli orari

-

Non solo un giorno, ma una settimana per la memoria: da sabato 25 gennaio a sabato 1° febbraio sono in programma visite gratuite al Memoriale italiano di Auschwitz, ospitato nell’Ex 3 di Firenze, per commemorare le vittime dell’Olocausto.

In occasione della Giornata della Memoria 2020, il Comune di Firenze e MUS.E in collaborazione con ANED (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti), lanciano una settimana straordinaria di visite a questa opera d’arte, originariamente collocata nel Blocco 21 del campo di Auschwitz. L’iniziativa, rivolta a giovani e adulti, oltre che alle classi della scuola secondaria di primo e secondo grado, è a ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria.

Il Memoriale italiano di Auschwitz all’Ex 3

Il Memoriale italiano di Auschwitz è il frutto di un progetto collettivo e corale a cui collaborarono nel 1979 artisti e intellettuali come lo scrittore Primo Levi, il pittore Mario “Pupino” Samonà, il regista Nelo Risi ed il compositore Luigi Nono, oltre allo studio di architettura BBPR (Banfi, Belgiojoso, Peressutti e Rogers). In collaborazione con l’Aned, dettero vita a una delle prime installazioni multimediali al mondo.

L’opera, inaugurata nel 1980 all’interno del campo di concentramento, è fatta da una passerella di legno avvolta da una spirale elicoidale, da percorrere come una lunga galleria. Al suo interno 23 strisce dipinte da Pupino Samonà sulla traccia del testo di Primo Levi e la musica di Luigi Nono “Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz”. All’ingresso la targa scritta da Primo Levi: Visitatore, osserva le vestigia di questo campo e medita: da qualunque paese tu venga, tu non sei un estraneo. Fa che il tuo viaggio non sia stato inutile, che non sia stata inutile la nostra morte. Per te e per i tuoi figli, le ceneri di Auschwitz valgano di ammonimento: fa che il frutto orrendo dell’odio, di cui hai visto qui le tracce, non dia nuovo seme, né domani né mai”.

Visite al Memoriale italiano di Auschwitz a Firenze: date e orari

Sottoposto a un accurato intervento di restauro, il Memoriale dal 2019 è arrivato in città. Un’occasione da non perdere per non dimenticare. Ecco le date e gli orari delle visite gratuite al Memoriale italiano di Auschwitz dentro l’Ex 3 di Firenze sud (piazza Bartali). Al piano terra è possibile vedere inoltre la mostra sulla deportazione italiana, curata da Aned.

  • Sabato 25 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30
  • Domenica 26 Gennaio: 10.30, 11.30, 12.30, 15.30, 16.30, 17.30
  • Lunedì 27 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30, 15.30, 16.30, 17.30
  • Martedì 28 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30
  • Mercoledì 29 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30 – con performance a cura dell’Ass. Donne di Carta
  • Giovedì 30 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30
  • Venerdì 31 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30

Prenotazione obbigatoria: MUS.E tel. 055 2768224, mail info@muse.comune.fi.it.

Questi gli orari per il resto dell’anno: lunedì,venerdì e sabato alle ore 9.30, 10.30, 11.30, domenica alle 15.30, 16.30, 17.30.

Ultime notizie

Incontro con Tomàs Saraceno al cinema Odeon di Firenze

Un documentario e una conversazione aperta al pubblico. Come partecipare all'incontro con l'artista e architetto argentino, protagonista della nuova grande mostra di Palazzo Strozzi

Meyer per amico: gli eventi dell’open day 2020

Cosa non perdere durante la grande festa per bambini dell’ospedale pediatrico di Firenze: magia, sport, personaggi dei cartoon e tanti laboratori. Ingresso gratuito

La bistecca alla fiorentina di Steak Home

Una particolare frollatura e un'esperienza gastronomica dedicata al mondo della ciccia. La nostra recensione su Steak Home di Corso Tintori, dove mangiare una bistecca in compagnia

Gli eventi di Many possible cities alla Manifattura Tabacchi

Arte, musica, incontri e cinema a ingresso gratuito: nell'ex complesso industriale fiorentino torna il festival dedicato al futuro delle nostre città, tra rigenerazione urbana e scelte green