sabato, 23 Ottobre 2021
HomeSezioniEventiNeanche il diluvio ferma The...

Neanche il diluvio ferma The Boss / FOTO

Armati di ombrelli, k-way ma anche senza alcuna protezione, così i fan hanno accolto Bruce allo stadio Franchi, ieri sera, per un concerto sotto il diluvio. Ma neanche la pioggia è riuscita a fermare The Boss che, tra un rock a stelle e strisce e cartelli del pubblico portati sul palco, ha cantato e fatto ballare fino a poco prima della mezzanotte.

-

Armati di ombrelli, k-way ma anche senza alcuna protezione, così i fan hanno accolto Bruce allo stadio Franchi, ieri sera, per un concerto sotto il diluvio. Ma neanche la pioggia è riuscita a fermare The Boss che, tra un rock a stelle e strisce e cartelli del pubblico portati sul palco, ha cantato e fatto ballare fino a poco prima della mezzanotte.

WHO’LL STOP THE RAIN?. Non era certo il clima più adatto per un concerto allo stadio, quello di Bruce Springsteen di ieri sera. Ma la pioggia battente che ha concesso soltanto qualche momento di tregua durante le tre ore rock, non ha spaventato il pubblico che è rimasto fino all’ultimo colpo di chitarra a ballare e cantare insieme al proprio idolo: The Boss. Ma se da una parte i fan non hanno abbandonato il veterano del rock ”born in the Usa”, dall’altra, neanche lui è stato da meno, trascorrendo gran parte del concerto sotto l’acqua, lasciando il palco nelle mani della ”e street band”. Così, sulle note di pezzi storici come Born to run, Born in the Usa, The river, i fan si sono scatenati proprio come vuole la legge del rock da stadio.

I FAN SOTTO LA PIOGGIA.

{phocagallery view=category|categoryid=428|limitstart=0|limitcount=0}

 

 

 

 

DAL PUBBLICO. Ma quello che ha reso unico il concerto di Bruce, è stato il rapporto che è riuscito ad instaurare con il suo pubblico, caratteristica, questa, che pare proprio essere il motivo per cui viene chiamato The Boss. Così, su Dancin’ in the dark, Bruce ha ”colto” una fan dal pubblico per concedersi un bel balletto nell’oscurità, così come vuole la canzone. Ma è anche sceso dal palco per condividere con il suo pubblico indistruttibile, i disagi del diluvio. Ma è anche arrivato a cedere il microfono ad un bimbo avvolto in un k-way per ripararsi dalla pioggia battente, che si è ritrovato così a cantare con il Boss Waitin’ on a sunny day. Ma anche sul medley di Honky Tonky woman/Darlington County Bruce si è sporto dalle transenne per intonare parte del pezzo, insieme al suo pubblico bagnato. E ancora, è salito sul palco portando con se alcuni cartelli e striscioni presi dai fan.

Ultime notizie