domenica, 12 Luglio 2020
Home Sezioni Eventi Scudi di San Martino il...

Scudi di San Martino il 15 novembre

scudi san martino 2008

-

Alla presenza dell’Assessore del Comune di Firenze, Eugenio GIANI, parole di soddisfazione sono state espresse dal Generale dell’Esercito Massimiliano TERRAVEGLIA: “siamo felici di prendere in consegna gli Scudi di San Martino, che saranno donati nella giornata di sabato 15 novembre 2009, alle ore 10.30, nella cornice del salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio.
Il Presidente dell’Istituto Scudi di San Martino, Roberto Lupi, parlando dell’importanza del premio ha evidenziato: “è una tradizione che si rinnova. Un appuntamento classico che, con un gesto semplice, intende evidenziare valori e ideali umani di sicuro rilievo. Questa prestigiosa sede, ci permette di evidenziare ulteriormente l’importanza del premio”.
“Il museo – ha spiegato il Prof. Luigi Bellini – apre le sue porte per diventare un nuovo punto di incontro, in riva all’Arno, per delegazioni, meeting di alto livello, eventi culturali, per occasioni future di significato anche per l’intero paese”.

Notizia precedenteUna valigetta per neo-mamme
Notizia successivaIl Parterre versione Kitsch

Ultime notizie

Cinque casi e un decesso: il bollettino sul coronavirus in Toscana dell’11 luglio

Cinque nuovi casi, un solo decesso: i dati e le notizie di oggi, 11 luglio, sul contagio da coronavirus in Toscana

Dove vedere Inter Torino in tv: Sky o Dazn?

Grande attesa per Inter Torino il 13 luglio alle ore 21.45 che si giocherà a porte chiuse per la trentaduesima giornata del campionato: ma dove vederla in tv, su Sky o Dazn?

Guida 2020 ai locali estivi di Firenze, per drink e musica all’aperto

Sono meno, ma sono aperti: ecco i bar e gli spazi open air per trascorrere l'estate 2020 tra musica, buon cibo e divertimento (in sicurezza). Dal lungarno fino al centro passando dalla periferia

Stato di emergenza, arriva la proroga: cosa comporta

Ci sarà la (scontata) proroga dello stato di emergenza: quando finisce e cosa comporta? Ecco cosa prevede la legge