martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Eventi Successo per 'Magia d'autunno' in...

Successo per ‘Magia d’autunno’ in via di Ripoli

Stand, cibo e attività per il benessere personale. In tanti a Firenze sud hanno partecipato alla giornata di festa organizzata dal centro commerciale naturale Lo Scarabeo

-

La “Magia d’Autunno” c’è stata davvero in via di Ripoli e si è svolta domenica 22 ottobre anche grazie alla clemenza di Giove Pluvio e nonostante il vento che invece non ha dato tregua ai quasi 50 standisti che si sono fatti trovare pronti per animare l’evento.

“Tutto parte dal principio di una realtà sistemica – dichiara Maurizio Manetti dell'associazione Lo Scarabeo e titolare dell’erboristeria Naturalmente – la mia idea è quella di svilupparla anche grazie alla realtà della festa del volontariato. E’ l’ambiente che ci preoccupa quindi noi attraverso il nostro ambiente esterno dobbiamo sviluppare il nostro ambiente interno. Tutto parte dall’erboristeria poi, insieme agli altri colleghi dei negozi si è formato questo gruppo e insieme portiamo avanti un discorso ambientale, sociale, ma anche culturale”.

La “Magia d’Autunno” è un evento che si inserisce in un percorso che, per via di Ripoli, dura da quasi tre anni e che accompagna la vita cittadina con tematiche diverse di volta in volta. A ottobre la svolta è green:  “Non ci sono solo le piante – continua Manetti – ma anche una serie di associazioni con attività che rientrano all’interno del benessere personale come l’associazione Florence Gong, la Palestra Olympus, uno stand di ceramica artigianale, e la Misericordia di Badia a Ripoli che, con la vendita, cerca fondi per acquistare un nuovo automezzo”.

Guarda la gallery

La presenza della Misericordia di Badia a Ripoli

Presenza importante, stand dal tutto esaurito, è quello della Misericordia di Badia a Ripoli, vero cuore pulsante del volontariato sia del quartiere che cittadino. E dopo le ficattole, questa volta mele e castagne fritte, ma non solo.

“Il nuovo volto della Misericordia di Badia a Ripoli comincia a innestarsi su una serie di eventi e di manifestazioni per cominciare a essere più presenti sul quartiere oltre alla nostra missione di emergenza-urgenza – ha dichiararlo Tommaso Borghini, volontario –  dopo piazza Bartali adesso è la nostra seconda occasione con un menu ampliato: mele fritte e farinata di castagne, sotto Natale poi per l’evento in via Datini organizzeremo qualcosa anche per attrarre i bambini che sono il nostro futuro. Inoltre in queste occasioni ci piacerebbe istruire la popolazione sul primo soccorso “casalingo”.  Una domenica all’insegna del benessere dunque e della convivialità, ma anche della raccolta fondi.

Arriva il paddle in via di Ripoli

Infine sono state annunciate anche novità, come ha spiegato Massimo Caponnetto, dirigente della palestra Olympus: “Il 4 novembre inauguriamo un’area sportiva che abbiamo realizzato di recente e che ha all’interno anche un nuovo sport che su Firenze non è ancora presente”. Stiamo parlando del paddle.

“Vogliamo far conoscere questa nuova attività, il paddle è uno sport di racchetta ha alcuni aspetti del tennis e alcuni dello squash. Si gioca a campi contrapposti con una rete nel mezzo ma, a differenza del tennis, il campo è circondato da pareti su cui la pallina può battere e rimanere in gioco”. Il paddle è diventato sport nazionale già in Spagna, nei Paesi dell’America Latina, in Francia …e adesso anche in via di Ripoli.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo