Fiorentina, la formazione ideale dell’era Della Valle. Risultati del sondaggio

Chi c'è e chi manca nella formazione ideale della Fiorentina dell'era Della Valle votata dai lettori de Il Reporter. I risultati del sondaggio

Se dovessimo consegnarla agli archivi, quale sarebbe la formazione ideale della Fiorentina nell’era Della Valle? Lo abbiamo chiesto ai lettori de ilreporter.it con un sondaggio aperto. Ecco come hanno risposto.

L’era Commisso è iniziata. Ma non per questo vogliamo dimenticare i tanti buoni giocatori visti con la maglia della Fiorentina nell’era Della Valle.

Dalla rinascita all’Europa

La cavalcata vincente in C2 condotta da un certo Riganò, il bomber di Lipari, con al suo fianco un giovanissimo Quagliarella. L’indimenticabile Fiorentina di mister Mondonico, ancora con Riganò e con l’eroe Fantini (suo il gol che stese il Perugia nello spareggio del Franchi dopo una cavalcata palla al piede di 60 metri). In quella Fiorentina c’era un jolly fondamentale, Luca Ariatti, apprezzatissimo dai tifosi viola.

Poi la Serie A, l’accesso in Champions League con le magie del Fenomeno Mutu, i gol a ripetizione del campione del mondo Luca Toni, il violino suonato ad ogni marcatura da Gilardino.

Fiorentina nell’era Della Valle, i risultati completi del sondaggio

 

Fiorentina, la formazione ideale dell’era Della Valle

Il Reporter ha proposto un sondaggio aperto a tutti i tifosi viola per creare un’ipotetica formazione ideale di questi 17 anni. Ne è venuto fuori un modulo 4-3-3 molto offensivo e altrettanto suggestivo: Frey in porta, difesa a quattro con Alonso, Astori, Gonzalo Rodriguez e Ujfalusi. A centrocampo, Borja Valero, Pizarro, Cuadrado, poi “PepitoRossi rifinitore con Mutu e Toni di punta. Allenatore: Cesare Prandelli. Primi esclusi: in difesa Pasqual, a centrocampo Jørgensen, di punta Chiesa.