L’intento principale era quello di evidenziare una sorta di gemellaggio con la Bolivia e in particolare con il lago di Titicaca, uno dei luoghi più suggestivi al mondo, candidato ad essere inserito tra le sette meraviglie del mondo, dove verrebbe realizzato un centro nazionale di canoa. Contestualmente sono stati presentati anche i Campionati italiani assoluti di dragon-boat, la disciplina di origine orientale che mette di fronte in gara le imbarcazioni composte da 20 pagaiatori disposti su due file, più un timoniere e un tamburino a prua che dà il ritmo che si svolgeranno a Firenze per l’organizzazione della Comunali Firenze il prossimo 12 e 13 luglio.

Erano presenti il presidente della società canottieri comunali Firenze Francesco Conforti, c’era anche quello della Canottieri Firenze Massimo Cavallina (per la prima volta presente nella sede della società di canoa del lungarno Ferrucci), il consigliere del Coni provinciale Firenze Franco Torrini e l’assessore allo sport del comune di Firenze Eugenio Giani, il tecnico della Federazione italiana canoa e kajak, il fiorentino Marco Ceri, promotore dell’iniziativa.
“Dopo una mia visita in Bolivia , ha spiegato Ceri, e specificatamente della zona del lago del Titicaca in un luogo veramente meraviglioso dal punto di vista paesaggistico, sollecitato dal possibile sfruttamento sportivo del territorio e dalla popolazione, che voleva creare un’attività che li coinvolgesse attraverso il lago, è partita questa iniziativa che porterà a promuovere il Titicaca, con la nascita nell’agosto del 2009 di un centro canoa che verrà denominato Firenze, con strutture messe a disposizione della Comunali Firenze, e parallelamente il comune della città sosterrà la candidatura del lago Titicaca per essere inserito fra le nuove sette meraviglie del Mondo”.
“Lo sport ha una potenzialità assoluta di collegare realtà diverse, in territori diversi, ha spiegato l’assessore alle relazioni internazionali Eugenio Giani, mercoledì 2 luglio a Firenze, nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, alla presenza dell’assessore di Bolivia a Roma Elmer Catarina, del tecnico di canoa e promotore del progetto Bolivia Marco Cieri, oltre che dell’assessore alla Cooperazione Internazionali della Regione Toscana Massimo Toschi, si terrà la cerimonia che varerà il progetto che porta a sostenere la candidatura del lago Titicaca per essere inserito fra le nuove sette meraviglie del mondo e la realizzazione del Centro Nazionale di canoa in Bolivia e Copacabana sul lago Titicaca. E’ importante questa iniziativa perchè promuove un luogo di bellezza unica, dove si unificano realtà etniche diverse. Firenze avrà sul lago del Titicaca un centro importante che farà da punto d’approdo della propria attività sportiva, già presente con importanza di risultati della Canottieri Comunali Firenze, e quindi il centro che sorgerà in Bolivia sarà simbolo di continuità e con la collaborazione anche della Canottieri Firenze segnerà l’intesa che c’è fra queste due storiche società fiorentina che sono un simbolo dello sport che vince e ha successo nella nostra città”.
Per quanto riguarda l’evento agonistico dei tricolori di dragon boat, si tratta del terzo evento che la società del lungarno Ferrucci organizza, dopo la Prova nazionale di canoa fluviale sulla Sieve dello scorso aprile e dopo i Tricolori di maratona dello scorso maggio ecco che arrivano nel prossimo fine settimana (12 e 13 luglio).
La Comunali, ai vertici di questa disciplina in Italia da molti anni, è la prima volta che organizza un tricolore.assoluto della specialità: negli ultimi due anni è stata organizzatrice del Campionato italiano master e junior.
Sono attese per questa edizione squadre da tutta Italia: Padova, Bardolino e Venezia a rappresentare il nord, poi Firenze dove oltre alla squadra della Comunali allenata da Mario Leoni (che è anche responsabile della squadra Nazionale master over 40) anche la cugina Canottieri Firenze si sta allenando sotto l’occhio vigile di Danilo Ceri, per poi scendere nel Lazio (dove si concentra la maggior parte delle squadre), da Castelgandolfo, a Marino e Albalonga, che si allenano tutte sul lago di Albano, per finire al team di Sabaudia dove tra l’altro si svolgeranno i Campionati Europei 2008 a settembre.