venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportDominio keniano alla Vivicittà

Dominio keniano alla Vivicittà

Vivicittà Firenze Half Marathon

-

In una mattinata caratterizzata da pioggia e gelide folate di vento, la classica fiorentina ha preso il via alle 9,30, con lo start ufficiale affidato al sindaco Matteo Renzi e all’assessore comunale all’Educazione Rosa Maria Di Giorgi, con 1.368 iscritti alla mezza maratona agonistica (1.103 quelli che hanno tagliato il traguardo), seguiti dai 950 partecipanti alla 10 chilometri non competitiva e da circa 400 bambini della “Tommasino Run” di un chilometro.
Una grande festa di sport e solidarietà, perché un euro per ogni iscritto della Vivicittà agonistica sarà devoluto alla realizzazione di un playground per i bambini del campo profughi palestinese di Beddawi in Libano.
I piccoli partecipanti alla “Tommasino Run”, organizzata in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti, onlus che si occupa dello studio, della cura, dell’assistenza e dell’informazione sui tumori cerebrali infantili, hanno potuto firmare una bandiera della Pace e una bandiera di Firenze, che sarà poi consegnata da un dirigente Uisp ai coetanei palestinesi, in occasione della Vivicittà che si correrà in Libano il 18 aprile, e che vuol essere un auspicio per la Pace nell’area.

Per quanto riguarda la gara, sin dalle prime battute si è formato un terzetto al comando, con i keniani Julius Kiprkurgat Too e Ken Josephat Koech, che si alternavano con l’inossidabile marocchino Said Er-Mili, mentre in campo femminile Salina Jebet ha allungato con decisione, gareggiando in solitaria.
Al passaggio degli 11 chilometri, Er-Mili è transitato in 32’25”, affiancato da Too e Koech, con il marocchino Salah El Ghizlany che seguiva a oltre 4′. La Jebet, transitata in 36’35”, aveva invece distaccato di circa 8′ la fiorentina Francesca Frosali, sua più diretta inseguitrice. Nella seconda metà della gara, Julius Too ha allungato con decisione, chiudendo in 1h06’15” e centrando il terzo successo nella classica fiorentina dopo quelli del 2008 e 2009, con Er-Mili che ha conquistato la piazza d’onore a 1’31”, mentre Koech ha chiuso terzo a oltre 5′. In campo femminile vittoria per Salina Jebet in 1h17’14”, con Emanuela Martinelli dell’Atletica Sestini seconda a 13’42” e Francesca Frosali terza a 15’20”.

Sono stati oltre 400 i bambini, su oltre mille iscritti in rappresentanza di 13 scuole elementari fiorentine, che hanno preso parte alla 6^ edizione della Tommasino Run, evento organizzato in collaborazione con la Fondazione Tommasino Bacciotti. “Sport per tutti e solidarietà – ha spiegato Mauro Dugheri, presidente del Comitato Uisp di Firenze – sono da sempre i temi principali che, insieme alla tutela dell’ambiente, si legano nelle manifestazioni della Uisp. La 27^ edizione della Vivicittà Firenze Half Marathon si è confermata un grande evento popolare, con l’unico rammarico legato al maltempo che ha ridotto la partecipazione dei bambini”.

Ultime notizie