venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportVince l'Everlast. Salvezza più vicina

Vince l’Everlast. Salvezza più vicina

L'Everlast batte il Porto Torres nella prima sfida salvezza

-

Il 96 a 88 maturato al Mandela Forum è un indubbio vantaggio dal punto di vista psicologico per i gigliati che possono così affrontare ora gara due ancora a Firenze, giovedì 15 alle 20.30, e pensare poi alla trasferta in Sardegna con maggiore tranquillità. Dopo l’addio in settimana di Alessandro Abbio, l’unico indisponibile fra i biancorossi era uno dei tre ex dell’incontro, Maurizio Cohen (gli altri erano Poltroneri e Rugolo). Ma l’Everlast ha mostrato, finalmente, un buon gioco. Una difesa più attenta ed un attacco più incisivo. Del resto, il Porto Torres, ultimo anche in regular season era avversario più che abbordabile per gli uomini di Marco Rota. Solo nel primo quarto si è assistito ad un sostanziale equilibrio poi, Liburdi, autore di 24 punti e Cutolo, autore di 18 hanno preso in mano la squadra e, ben supportati da Stanic e Monzecchi (entrambi con 11 punti) ha preso il sopravvento.

I sardi hanno un ruolino di marcia disastroso lontano dal “Città Unite” dopo ben 16 sconfitte esterne consecutive fra campionato e Coppa Italia (record negativo stagionale). Carlini si è quindi affidato ai soliti punti forti: quei Rotondo, Puggioni e Fiasco che, nel corso di tutta la stagione, si sono ben comportati sia in fase realizzativa che in fase di recupero sotto i tabelloni. Il periodo più grigio della stagione sembra ora passato. Porto Torres non può fare molta paura all’Everlast.

L’imperativo è bissare il successo ottenuto in gara 1 giovedì prossimo. In quel caso, la terza gara in Sardegna diventerebbe poco più che una gita fuori porta. Questo è il sogno di tutti gli sportivi fiorentini ma l’Everlast, quest’anno, ci ha regalato anche brutti scherzi. Meglio non esagerare in ottimismo.

Ultime notizie