venerdì, 16 Aprile 2021
HomeSezioniArte & CulturaIL bacio. Per San Valentino...

IL bacio. Per San Valentino va in scena l’amore nell’arte

Al Museo Novecento una conferenza spettacolo per celebrare la parola AMORE, tra le pagine di grandi scrittori e i grandi capolavori dell'arte.

-

Per la festa degli Innamorati il Museo Novecento ha organizzato, alle ore 18:00 di oggi, una conferenza spettacolo che celebra la parola AMORE.

L'assessora alla cooperazione e relazioni internazionali del Comune di Firenze leggerà alcune pagine del suo libro La vera storia dei miei capelli bianchi, interpellando analisi e commenti sulle forme diverse dei rapporti umani affettivi e sessuali, sui limiti e ostacoli alla condivisione sentimentale, sulle pratiche amorose, sulle leggi e sui divieti, l’attore Roberto Visconti leggerà pagine tratte da Chiamami col tuo nome di André Aciman cui seguiranno liriche di E.E. Cummings, Sandro Penna e Alda Merini.

Per finire Sergio Risaliti, da poco più di un mese nuovo direttore artistico del Museo del Novecento, illustrerà alcune delle più celebri opere con il tema del bacio nella storia dell'arte.

Compleanno di Chagall

Come immagine dell'iniziativa è stato scelto Il bacio di Constantin Brancusi del 1907: un grande blocco di pietra che dà forma a due persone che si baciano, con passione e tenerezza. Ognuno dei due fissa gli occhi sull’altro e le braccia si stringono in un abbraccio appassionato.

Non mancheranno sicuramente altri capolavori come il famoso Il bacio, realizzato nel 1859 dal pittore italiano Francesco Hayez esposto alla Pinacoteca dell’Accademia di Brera; Compleanno, un dipinto realizzato nel 1915 da Marc Chagall, l’opera fa parte della serie di dipinti che inneggiano l’amore dell’artista per la prima moglie e si trova al Moma di New York; Gli Amanti di René Magritte che raffigura due amanti che si baciano appassionatamente, con le teste coperte da un panno bianco che impedisce loro di vedersi e comunicare; un altro bacio famoso quello del gruppo scultoreo di Rodin che raffigura l'unione tra Paolo e Francesca narrata nel Canto della Divina Commedia di Dante; al centro di un luogo etereo ed astratto il bacio di Klimt dove due amanti si stringono e si abbandonano ad un abbraccio intenso; il bacio realizzato nel 1925 da Pablo Picasso, conservato nel Musée National Picasso di Parigi; A letto, il bacio, del 1892, di Henri de Toulouse-Lautrec; Il bacio di Roy Lichtenstein, esponente della Pop Art americana.

Una carrellata dunque di celebri dipinti e sculture partendo dal bacio tra Gioacchino e Anna di Giotto facente parte dell'affresco della Cappella degli Scrovegni di Padova fino al contemporaneo Nan Goldin.

 

 il bacio, del 1892, di Henri de Toulouse-Lautrec

MUSEO DEL NOVECENTO
Complesso dello Spedale delle Leopoldine
Piazza Santa Maria Novella, 10 Firenze

ore 18:00
Ingresso libero fino a esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale.

 

 

Ultime notizie