martedì, 22 Giugno 2021
HomeSezioniArte & CulturaUn prestito importante dal Museo...

Un prestito importante dal Museo Thyssen

-

Si tratta di un prestito eccezionale, come ha sottolineato la Soprintendente Cristina Acidini, che rappresenta un valido corrispettivo del prestito da parte degli Uffizi di un tondo ghirlandaiesco.. La piccola, ma interessante mostra allestita nella Sala della Niuobe della Galleria degli Uffizi arricchisce il dialogo tra la pittura fiorentina e quella fiamminga. Da notare nell’opera di Memling il prezioso “verso” con una natura morta ante litteram: infatti il dipinto è datato 1480-90 circa, anni in cui la natura morta era ancora sconosciuta. Il boccale con i fiori, probabilmente di origine itaiiana, occupa il centro della scena ed è lo stesso che Memling ha raffigurato nella sua Madonna col Bambino in trono conservato a Berlino. L’odentità del giovane dipinto in posizione orante a mani giunte sul recto della tavola è sconosciuta: lìacconciatura, i lineamenti e la foggia derlgi abiti fannoi presupporre che si tratti di un italiano.
In mostra nella Sala della Niobe anche gli altri ritratti di Hans Memling consevati agli Uffizi, per dare una visione di insieme dell’opera di questo eccellente pittore del XV secolo.
Fino al 10 ottobre 2010

Ultime notizie