Sequestrati 195 artifizi pirotecnici in una cartoleria cittadina.

IL SEQUESTRO. “Omessa denuncia e commercio abusivo di materie esplodenti”: sono queste le ipotesi di reato contestate alla titolare di una cartoleria di Firenze, dopo che lo scorso fine settimana gli uomini del Commissariato di P.S. “Oltrarno”, diretto dal Dr. Massimo Buggea, hanno sequestrato all’interno dell’attività 195 artifizi pirotecnici che, spiegano dalla Questura, erano detenuti senza licenza.

IL MATERIALE. Si tratta – viene spiegato – di oltre 45 chilogrammi di materiale tra razzi, candele e “torte” di diverse forme e dimensioni, per la cui vendita è necessaria la licenza di polizia e un apposito registro di carico e scarico. Secondo quanto riscontrato sulle etichette dal Nucleo Artificieri della Polizia di Stato fiorentina, queste materie esplodenti appartengono alla cosiddetta IV e V categoria –  gruppo C.

CONTROLLI. E i controlli delle forze dell’ordine non si fermano qua: continueranno infatti anche nei prossimi giorni, a Firenze e provincia.