martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica A scuola guida. Ma di...

A scuola guida. Ma di bicicletta

Parte a metà maggio, a Calenzano, il primo corso di mountain bike rivolto ai ragazzi fra i 6 e i 13 anni. Un modo per non dover più arrendersi di fronte al primo ostacolo, né tantomeno rischiare di farsi male. Ecco tutto quello che c'è da sapere per partecipare.

-

Hai voluto la bici? Ora impara a guidarla.

IL CORSO. Sembra essere questo il senso del primo corso di mountain bike – rivolto ai ragazzi fra i 6 e i 13 anni – che partirà a metà maggio a Calenzano. L’associazione sportiva dilettantistica Toscanabike, composta da maestri di mountain bike diplomati alla Scuola Nazionale Maestri di MTB di AMI, in collaborazione con l’Assessorato allo Sport della Provincia di Firenze, propone un percorso didattico-formativo di 18 lezioni nei mesi di maggio, giugno e luglio.

ISCRIZIONI. Le iscrizioni sono già aperte e scadranno l’11 maggio. Le lezioni, conformi ai protocolli didattici sviluppati dalla Scuola Nazionale Maestri, partiranno il 16 maggio per concludersi il 21 luglio. Il corso si terrà ogni lunedì e giovedì, dalle 18.15 alle 20.00, in campo aperto sulle colline di Settimello e affronterà vari argomenti quali: la tecnica di base per guidare la MTB in sicurezza, la conoscenza del mezzo e le riparazioni più comuni, la corretta posizione in bici, le norme di comportamento e il rispetto dell’ambiente. Lo staff dei maestri di Toscanabike guiderà i ragazzi alla scoperta di uno sport originale e a contatto con la natura, insegnando loro come divertirsi in sicurezza. Finalmente la MTB è proposta come un’attività fisica salutare, lontana dalle pressioni dell’agonismo, che getta le basi per una futura generazione più sana e dai comportamenti corretti e sostenibili.

25 PARTECIPANTI. Per questa prima edizione il numero massimo di partecipanti è di 25 ragazzi. Il contributo della Provincia di Firenze ha consentito, oltre ad una buona visibilità del progetto, di contenere i costi d’iscrizione. Si parte da un corso di avviamento per i più piccoli, dove i giovani allievi, tramite un percorso artificiale di gimkane e ostacoli, impareranno a divertirsi con la mountain bike, maturando doti di abilità, equilibrio, coordinazione e riflessi. Il secondo step è un corso di guida sicura per i più adulti, dove imparare ad affrontare sentieri sterrati in tutta sicurezza grazie a poche ma indispensabili nozioni che i maestri sapranno trasmettere durante i corsi. Un modo per chi ha già avviato la passione per la bicicletta per non dover più arrendersi di fronte al primo ostacolo né tanto meno rischiare di farsi male nel tentativo di superare i propri limiti con un azzardo. C’è poi anche un corso di tecniche di guida avanzate per apprendere tutti i segreti che permettono di affrontare qualunque difficoltà presente sul terreno e godere appieno nel superamento di ostacoli considerati “impossibili”.

ATTREZZATURA. L’attrezzatura necessaria a svolgere il corso di cui ogni allievo deve premunirsi consiste in: una mountain bike (non sono adatte bmx o similari), un casco obbligatorio, scarpe da trekking, sportive o specifiche per bici, un k-way. Toscanabike – associazione nel campo della formazione sportiva, del turismo sportivo e del ciclo-escursionismo (www.toscanabike.it) – fornisce i partecipanti di: una tessera Toscanabike, una maglia da ciclismo, uno zainetto e altri gadget da bici, un’assicurazione contro gli infortuni. Il corso si concluderà con una grande festa durante la quale saranno consegnati degli attestati di partecipazione con il livello raggiunto.

Arriva il “Giretto d’Italia”, vince la città che pedala di più

Ultime notizie

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Pisa

Nardini e Mazzeo fanno il pieno di preferenze, in consiglio anche Meini: i candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Pisa

Elezioni Toscana, eletti e preferenze ai candidati di Lucca

I candidati eletti e tutte le preferenze della circoscrizione Lucca: passano Puppa, Mercanti, Montemagni e Fantozzi

Fiera Scandicci 2020: più date in programma, gli eventi

Area espositiva più piccola, ma con maggiore tempo per visitarla. E poi stand tematici che cambiano di settimana in settimana. Le novità di Scandicci Fiera 2020 e gli appuntamenti

Paesi con divieto di ingresso in Italia: ecco quelli che non possono entrare

Solo i cittadini di certi paesi possono entrare in Italia senza restrizioni: per alcuni resta l'obbligo di quarantena, una quindicina i paesi bloccati