domenica, 24 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Allegra e Sebastiano, un ferro...

Allegra e Sebastiano, un ferro di cavallo portafortuna per le Olimpiadi di Londra

E' il dono fatto da Palazzo Vecchio e dal Centro Ippico Toscano ai due atleti fiorentini, realizzato dal maestro maniscalco Angelo Lino Fesetti.

-

Bravura, allenamento, sudore e fatica. Ma per essere al top, un atleta ha bisogno anche di un buon portafortuna. Ad Allegra Lapi e Sebastiano Ranfagni, giovani campioni fiorentini che parteciperanno alle Olimpiadi di Londra 2012 nella pallanuoto femminile e nel nuoto, lo ha regalato stamani il Comune di Firenze. Si tratta di un ferro di cavallo donato dal Centro Ippico Toscano  e realizzato dal maestro maniscalco Angelo Lino Fesetti.

IL PORTAFORTUNA.  “E’ un piccolo gesto per un grande ‘in bocca al lupo’ a nome della città”, spiega il vicesindaco Nardella, che ha consegnato ai due atleti il “talismano” durante una cerimonia in Palazzo Vecchio a cui ha preso parte anche  Maurizio Luongo, direttore corporate dell’azienda farmaceutica Menarini, che ha scelto i due atleti come testimonial. Più avanti, il Comune consegnerà l'”amuleto” anche a Francesco Fossi della Canottieri Firenze e a un gruppo di atleti che parteciperanno alle Paralimpiadi.

ALLEGRA. Ma vediamo chi sono Allegra Lapi e Sebastiano Ranfagni. Allegra nel gennaio scorso si è laureata campionessa europea col “Setterosa” battendo la Grecia in finale ad Eindhoven. Con la Nazionale italiana dal 2005 ha partecipato a numerose competizioni. Ha vinto due argenti nele World League (Cosenza 2006 e Tianjin 2011). Sempre nel 2011 ha partecipato ai campionati mondiali di Shanghai. Ha collezionato inoltre una medaglia d’argento ai campionati europei di Belgrado e nelle competizioni per club ha vinto nella stagione 2006/2007 un campionato italiano, una Coppa dei Campioni e nel 2007 una Supercoppa LEN, tutte con la calottina della Fiorentina Waterpolo.

SEBASTIANO. Sebastiano, doppio tesseramento con la società sportiva Rari Nantes Florentia e il Gruppo Sportivo dei Carabinieri, è uno specialista del dorso e la sua gara preferita sono i duecento metri. La sua prima società è stata la Fiorentina Nuoto. Nel 2006 a Pesaro ottiene il suo primo titolo italiano assoluto. Nel 2008 il tesseramento nel gruppo sportivo dei Carabinieri dove conclude la stagione a Spresiano con il titolo nei 200 dorso e il record italiano nella mista con i colleghi Vancini, Nalesso e Calvi. Nel 2009 vince il titolo italiano e l’argento ai giochi del Mediterraneo a Pescara garantendosi il pass per i mondiali di Roma. La stagione 2010 prosegue con la vittoria del Sette Colli, il 5° posto (con record personale) nella finale europea di Budapest nei 200 dorso e i mondiali militari a Warendorf. Il 2011 i mondiali e le universiadi in Cina. Il 2012 si è aperto con la vittoria del titolo italiano nei 200 dorso e la conquista del “pass olimpico”. A maggio ha partecipato al campionato europeo a Debrecen, 4° classificato.

Ultime notizie

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 472 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?