martedì, 22 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Ataf ai privati, spuntano gli...

Ataf ai privati, spuntano gli adesivi anti-Renzi/FOTO

La battaglia contro la privatizzazione di Ataf, annunciata dal presidente Filippo Bonaccorsi, intraprende strade alternative: sulle paline dei bus arrivano gli stickers contro il sindaco Renzi. E martedì prossimo gli autisti metteranno in atto una biciclettata di protesta.

-

 

La battaglia contro la privatizzazione di Ataf, annunciata dal presidente Filippo Bonaccorsi, intraprende strade alternative: sulle paline dei bus arrivano gli stickers contro il sindaco Renzi. E martedì prossimo gli autisti metteranno in atto una biciclettata di protesta.

IN PROTESTA. Dopo lo sciopero dello scorso 4 aprile, con tanto di corteo fin sotto le finestre di Palazzo Vecchio, i dipendenti Ataf sono pronti a dare nuovamente battaglia, contro la vendita di un 40% dell’azienda di trasporti a un socio privato. La biciclettata è prevista per martedì prossimo alle 11 a partire dalla sede di viale dei Mille.

PRIVATI. L’operazione finanziaria è stata annunciata a inizio anno. La compagnia dovrebbe essere divisa in due parti, una rimarrebbe pubblica e l’altra andrebbe ai privati. A questi spetterebbe la gestione del personale, mentre la parte pubblica manterrebbe la proprietà degli immobili e dei mezzi. Da qui la paura dei dipendenti Ataf di subire tagli.

GIA’ REGISTRATA. E’ solo di qualche giorno fa, invece, la notizia che questa nuova società, Ataf Gestioni srl, è già stata inserita nel registro delle imprese, dallo scorso 22 dicembre. Pronta ad essere venduta, non appena il bando sarà pronto. Il fatto è stato reso noto dal consigliere comunale Tommaso Grassi (Spini per Firenze). “E’ gravissimo che sia stata già registrata la società Ataf Gestioni srl – commenta la consigliera comunale Ornella De Zordo (Perunaltracittà) – che vedrà la partecipazione di un socio privato al 40%, senza che il consiglio comunale ne abbia mai discusso. L’assessore Falchetti ha quindi partecipato all’assemblea dei soci Ataf che ha deliberato la nascita di Ataf Gestione srl senza aver ricevuto alcun mandato dal consiglio comunale. Anzi, ha fatto di più: ha di recente confermato in Consiglio che nessun atto formale era stato ancora fatto nella direzione della cessione di quote ai privati”. Se ne parlerà lunedì prossimo in consiglio.

{phocagallery view=category|categoryid=82|limitstart=0|limitcount=0}

Ultime notizie

Composizione del nuovo Consiglio regionale in Toscana: i partiti più votati

Maggioranza e opposizione: come sarà il nuovo "parlamentino" toscano, alla luce degli ultimi risultati elettorali

Il nuovo consiglio regionale della Toscana: tutti gli eletti

Il nuovo consiglio regionale della Toscana: 24 seggi alla maggioranza, 16 all'opposizione: eletti e preferenze

Elezioni regionali Toscana, risultati e preferenze ai candidati di Firenze 1

Iacopo Melio fa il record di preferenze, seguono Giachi e Vannucci. I risultati e le preferenze ai candidati della circoscrizione Firenze 1

Giani e i risultati delle regionali: “Ha vinto la Toscana”

Un discorso con al centro la Toscana: Giani sceglie di parlare soprattutto della sua regione, con pochi riferimenti alla politica nazionale. "Sarò sindaco tra i sindaci", dice il candidato del centrosinistra