lunedì, 14 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAtaf, diffida per chi imbratta...

Ataf, diffida per chi imbratta le pensiline

L'Ataf va alla guerra dei volantini. La prima mossa è quella della diffida verso chi affigge manifesti abusivi, adesivi e altro alle pensiline delle fermate. E se non dovesse bastare l'azienda di viale dei Mille passerà alle denunce.

-

Ad oggi sono oltre 50 le diffide inviate dall’Ataf ai responsabili delle affissioni abusive. Generalmente la diffida inviata dall’azienda è sufficiente per scoraggiare i responsabili delle affissioni abusive che immediatamente rimuovono manifesti e volantini dalle pensiline.

“Venite a vedere – invita il presidente Ataf Filippo Bonaccorsi – i volantini attaccati alle paline non ci sono più. Abbiamo incaricato il nostro personale di controllare con attenzione tutte le pensiline di fermata per raccogliere manifesti e volantini abusivi, dai quali risaliamo ai responsabili dell’affissione abusiva”.

“L’affissione abusiva – prosegue Bonaccorsi – è un comportamento illecito, che determina disagi per i nostri utenti e rovina il decoro delle zone destinate all’attesa dei passeggeri, ma che pregiudica anche i rapporti commerciali che Ataf intrattiene con i concessionari degli spazi pubblicitari”. Un danno di immagine che l’azienda di trasporti pubblici non è più intenzionata a tollerare.

Ultime notizie