mercoledì, 27 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Caldaie sicure, guide in arrivo

Caldaie sicure, guide in arrivo

Una caldaia "pulita come il cielo". Prosegue la campagna informativa sui controlli degli impianti termici, con 180mila brochure in arrivo nelle case dei fiorentini.

-

La guida che arriverà nelle case è aggiornata secondo le ultime leggi in materia e con tutto quello che si deve fare per mantenere la propria caldaia (sono 135mila quelle censite a Firenze), sicura ed efficiente. Con una novità per quanto riguarda le autocertificazioni di avvenuta manutenzione dell’impianto che da quest’anno devono essere presentate alla Tecnocivis direttamente dal manutentore e non più dal singolo cittadino che in questo modo verserà i 10euro direttamente al tecnico di fiducia.

La nuova campagna di controllo è stata illustrata dall’assessore all’ambiente Claudio Del lungo insieme ad Andrea Gonnelli della Direzione ambiente e a Lino Ferrari di Tecnocivis S.p.A. che dal 2005 è affidataria del Comune di Firenze per la gestione, la verifica e il controllo degli impianti. “Vogliamo spiegare ai cittadini – ha detto l’assessore all’ambiente Claudio Del Lungo – che avere una caldaia sicura e controllata significa anche inquinare di meno l’aria. Se una buona parte di inquinamento è provocato dalle macchine, l’altra metà è provocata dagli impianti di riscaldamento. Una buona manutenzione si riflette sull’ambiente migliorando sensibilmente la qualità dell’aria. Il fatto poi che sia il manutentore a consegnare la dichiarazione di manutenzione dell’impianto snellisce le procedure evitando al cittadino code alle poste”.

Come noto, la dichiarazione di avvenuta manutenzione è composta dal rapporto di controllo tecnico e dalla ricevuta del versamento di 10euro che appunto verranno presentati direttamente dal manutentore con cadenza biennale. Il che significa che le manutenzioni eseguite nel 2006 dovranno essere ripetute nel 2008, quelle effettuate nell’arco del 2007, saranno ripetute nel 2009. Se il responsabile dell’impianto non dovesse presentare l’autocertificazione tramite il proprio manutentore sarà soggetto alla visita di controllo d’ufficio con una spesa di 100euro. Su 135mila caldaie circa 90mila aderiscono alla campagna di controllo presentando le autocertificazioni. Restano fuori circa 40mila impianti che vengono ispezionati a tappeto ad un ritmo di circa 4000 caldaie l’anno. Il Comune fa sapere che Tecnocivis continuerà per tutto il mese di maggio ad accettare le autocertificazioni portate dai privati cittadini. Per saperne di più è stato attivato il numero verde 800.031.606 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30. Info anche sul sito del Comune (www.comune.fi.it) e su www.tecnocivis.com.

Notizia precedenteMusica, arte e pittura nel Q2
Notizia successivaXIV Marniatona

Ultime notizie

Uber Eats arriva a Scandicci, Sesto, Campi e Prato (non solo a Firenze)

Dopo il successo dell'app di food delivery a Firenze, i rider di Uber Eats entrano in servizio anche a Scandicci, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Prato. Dalla pizza al sushi, ecco da quando parte la consegna a domicilio

Smart working 2021, fino a quando nella pubblica amministrazione e per i privati

Per i privati continua il lavoro agile "semplificato", mentre si pensa a una proroga in extremis per la pubblica amministrazione a febbraio: ecco fino a quando dura lo smart working

Cashback 2021: importo minimo e rimborso massimo per ogni transazione

Le regole sull'importo minimo e massimo perché una transazione sia valida per il cashback 2021. E ci sono già i primi furbetti che "moltiplicano" le transazioni pur di ottenere più rimborsi

IED Firenze: open days 2021 per presentare i corsi

Corsi, consigli e modalità di iscrizione: l'open day dello IED, anche a Firenze, si fa online e dura una settimana per conoscere l'offerta formativa nel campo della moda, delle arti visive e del design