mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCarovita: segno piu' per l'inflazione...

Carovita: segno piu’ per l’inflazione a Firenze

La vita diventa un po' piu' cara. Il prezzo del pane è sopra i due euro al chilo, il caffè al bar costa 0,95 e per un litro di latte fresco ci vuole 1,42 euro.

-

 

La vita diventa un po’ piu’ cara. Il prezzo del pane è sopra i due euro al chilo, il caffè al bar costa 0,95 e per un litro di latte fresco ci vuole 1,42 euro. Sono alcuni dei prezzi rilevati durante il mese di marzo per stimare l’inflazione, che in questo mese è aumentata a Firenze del +0,3% (contro il +0,1% di febbraio), con una variazione annuale del +2,1%

C’E’ CHI SALE E CHI SCENDE. A crescere in modo maggiore sono stati i prezzi dei trasporti (+1,5%), a causa soprattutto del caro-benzina: carburanti e lubrificanti sono saliti a marzo del +3,1% rispetto a febbraio 2011 e del +14,9% rispetto a marzo 2010. Segno piu’ anche per i generi alimentari (+0,2%), per le spese per casa, come acqua, energia e combustibili (+0,3%) e per quelle dei servizi sanitari e per la salute (+0,5%). Leggero calo invece nel capitolo ricreazione, spettacoli e cultura (-0,8%) e comunicazioni (-0,1%).

MANO AL PORTAFOGLIO. Secondo i dati, resi noti dal Comune di Firenze, ortaggi, frutta, pesce e carne hanno registrato un aumento pari al +3,4% rispetto a marzo 2010 mentre gli alimentari lavorati (tra cui pane, bevande, scatolame e formaggi) hanno una variazione negativa pari a -0,4%.

LE RILEVAZIONI. I dati arrivano dall’Ufficio comunale di Statistica, che ha svolto rilevazioni dal primo al 21 del mese su oltre 900 punti vendita anche fuori dal territorio comunale registrando 11mila prezzi di oltre 900 prodotti.

Ultime notizie