mercoledì, 24 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Centri commerciali: la Toscana minaccia...

Centri commerciali: la Toscana minaccia la chiusura di domenica

La "battaglia" del weekend: la Regione Toscana chiede ai gestori controlli contro gli assembramenti, ma se ci sarà folla e fila i centri commerciali rischiano la chiusura domenicale

-

Attenzione alla folla nei supermercati e alle file davanti ai centri commerciali della Toscana, che rischiano la chiusura nel weeekend: il governatore Eugenio Giani finora non ha deciso lo stop degli shopping center la domenica – questione rimasta aperta anche dopo l’ultimo Dpcm sull’emergenza Covid -, ma se i gestori non seguiranno le raccomandazioni della Regione sul contingentamento degli ingressi e su quante persone far entrare, potrà arrivare un’ordinanza restrittiva.

Dopo aver incontrato nei giorni scorsi le associazioni di categoria, Giani ha annunciato che sta preparando “delle raccomandazioni, chiedendo che il prossimo fine settimana le strutture mostrino molta disciplina”. Per ora non sarà quindi emanata un’ordinanza, che potrebbe però essere firmata dal governatore se i suggerimenti non saranno seguiti.

Contingentamento degli ingressi, no agli assembramenti dentro e fuori

Dai centri commerciali delle grandi insegne di supermercati, come Coop, Esselunga e Carrefour, ai mega store di Ikea, fino agli shopping center come i Gigli e agli outlet, la Regione Toscana raccomanderà ai gestori di vigilare costantemente sul numero degli ingressi nelle strutture per evitare assembramenti nell’area di vendita ma anche fuori dagli edifici.

Tra i consigli quello di far entrare solo una persona per famiglia, come ai tempi del lockdown, in modo che i clienti rimangano nel centro commerciale solo il tempo necessario per gli acquisti.

Se ci saranno problemi, chiusura dei centri commerciali in Toscana

Quello tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre sarà quindi un weekend di test a tutti gli effetti. Se si dovessero registrare problemi sul contingentamento degli ingressi e sulle misure anti-assembramento, “prenderemo seriamente in considerazione di intervenire”, ha detto Giani.

Di fatto un ultimatum ai centri commerciali della Toscana che rischiano la chiusura di domenica. Il messaggio è chiaro: o vigilate sugli assembramenti dandovi un’autodisciplina oppure arriverà un’ordinanza regionale toscana che potrebbe prevedere lo stop alle aperture delle attività durante il weekend.

Ultime notizie

Pulizia strade a Firenze “sospesa”: a marzo c’è l’obbligo di spostare l’auto?

Multa "sospesa" anche a marzo: a Firenze la pulizia strade c'è, ma senza l'obbligo di spostare l'auto. Il Comune ha comunicato la proroga dell'ordinanza

Vinokilo Firenze 2021: torna il mercatino vintage “a peso” (su prenotazione)

Tra febbraio e marzo 2021 a Firenze torna Vinokilo, con un temporary shop dove il vintage si paga a peso: le prenotazioni e i biglietti (gratis) per entrare in questo strano mercatino

Cos’è la zona arancione rafforzata: significato e regole

Debutta una nuova fascia di rischio: ecco dove è in vigore, il significato di "zona arancione rafforzata", cos'è e le regole

Quando esce il nuovo Dpcm Draghi e cosa prevede il decreto

Le ipotesi sulla riapertura di alcune attività, la revisione del meccanismo dei colori per le Regioni: quando esce il nuovo Dpcm del governo Draghi, che stabilità la strategia anti-Covid per il 2021