domenica, 24 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Il coronavirus torna a far...

Il coronavirus torna a far vittime: 3 morti in Toscana, i dati del 28 luglio

Dopo sei giorni senza decessi, il Covid torna a far morti in Toscana: dati e notizie di oggi, 28 luglio, sul coronavirus in Toscana

-

Dopo sei giorni consecutivi senza decessi, il coronavirus torna a far vittime in Toscana: sono 3 i nuovi casi e 3 anche i morti riportati dal bollettino di oggi, martedì 28 luglio.

Su due dei tre deceduti odierni bisogna però fare una precisazione. Si tratta di pazienti Covid 19 risultati positivi nei mesi scorsi e, in seguito, negativizzati durante il periodo di ospedalizzazione. Sono stati comunque inseriti nella statistica dei deceduti a causa del coronavirus, come prescrive in questi casi la classificazione dell’Istat adottata dal Ministero della Salute.

Il totale dei casi sale a 10.441 dall’inizio dell’epidemia. Stabili quelli attualmente positivi, 363. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 414.464, 2.799 in più rispetto a ieri.

La mappa del coronavirus in Toscana segna 3.263 casi complessivi in provincia di Firenze (2 in più rispetto a ieri), 556 a Prato (1 in più), 755 a Pistoia, 1.056 a Massa, 1.380 a Lucca, 946 a Pisa, 484 a Livorno, 693 ad Arezzo, 429 a Siena, 408 a Grosseto. Altri 471 casi sono stati notificati in Toscana ma riguardano residenti in altre regioni.

Coronavirus in Toscana: bollettino e notizie del 28 luglio

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi, con circa 280 casi per 100.000 abitanti. La media italiana è di circa 408. Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa Carrara con 542 casi ogni 100.000 abitanti, Lucca con 356, Firenze con 323, la più bassa Livorno con 145.

Complessivamente, 350 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (stabili rispetto a ieri). Sono 1.188 (+83 rispetto a ieri) le persone isolate perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Né ricoveri, né guariti

Stabile il numero delle persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid, 13 di cui nessuno in terapia intensiva.

Non si registrano neanche nuove guarigioni, il cui numero resta fermo a 8.944: 133 persone “clinicamente guarite” (-6 rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.811 (+6) dichiarate guarite a tutti gli effetti, con doppio tampone negativo.

I 3 decessi sono quelli di due uomini e una donna, con un’età media di 75,3 anni. Relativamente alla provincia di notifica, le persone decedute sono: 1 a Firenze, 2 a Livorno. Sono 1.134 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 173 a Massa Carrara, 143 a Lucca, 90 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano per Covid-19 è di 30,4 decessi ogni 100.000 residenti, contro il 58,2 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (88,8), Firenze (41,2) e Lucca (36,9 ), il più basso a Grosseto (10,8).

Ultime notizie

Risorge la Fiorentina, battuto il Crotone

I viola chiudono il girone di andata con 21 punti, come la scorsa stagione

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare