Torna in carcere Fabio Matteini, 53 anni, fiorentino, ex militante dei Nuclei Comunisti Combattenti. E’ stato arrestato dal Ros e dai carabinieri del comando provinciale di Firenze dopo la condanna in via definitiva per per banda armata, eversione e partecipazione alle Br-Pcc.

LA SENTENZA DELLA SUPREMA CORTE. Due giorni fa la Cassazione ha respinto il ricorso presentato dalla difesa di Matteini, la sentenza è diventata definitiva ed è scattato l’ordine di carcerazione. Matteini dovrà passare in carcere un anno e sette mesi.

LA STORIA DI MATTEINI. Era stato arrestato per la prima volta nel febbraio 1995 a Roma insieme a Luigi Fuccini come militante dei Nuclei comunisti combattenti, vicenda per la quale fu condannato a 3 anni e 11 mesi, pena che ha finito di scontare nel 2005. E’ stato poi coinvolto nelle indagini sulle nuove Brigate rosse, guidate da Nadia Lioce e Mario Galesi. Secondo l’accusa Matteini aveva mantenuto contatti con appartenenti ai Nuclei Comunisti Combattenti, assumendo un ruolo di fiancheggiatore e reclutatore.