“La norma del Decreto sicurezza, recentemente approvato- spiega l’associazione- in virtù delle novità relative ai contratti di locazione a immigrati extracomunitari irregolari rende più difficile locare in tutta tranquillità anche agli immigrati regolari“.

E’ quanto denuncia Confedilizia Firenze, che aggiunge: «Il problema nasce dalla diversa durata dei permessi di soggiorno e dei contratti di locazione, i quali prevedono una durata di otto o cinque anni. Una locazione regolare che non violi la legge può avvenire quindi solo secondo la formula dei contratti transitori, che di norma non superano i diciotto mesi“.

“Tale tipologia inoltre – conclude Confedilizia, – mette al riparo dal reato di “ingiusto profitto”, poiché il canone in una realtà come quella fiorentina è stabilito per legge dalla contrattazione territoriale fra le Associazioni dei proprietari e quelle degli inquilini”.