venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Dissequestrata la palazzina Assi Giglio...

Dissequestrata la palazzina Assi Giglio Rosso in viale Michelangelo

Lo ha disposto una sentenza della Cassazione: la palazzina dissequestrata in via definitiva. Il vicesindaco Dario Nardella: ''Finalmente la società biancorossa potrà fruire al meglio della struttura''.

-

La palazzina Assi Giglio Rosso di viale Michelangelo dissequestrata in via definitiva.

LA SENTENZA. Lo ha disposto una sentenza della Cassazione, che fa seguito al pronunciamento del Tribunale del Riesame che – spiega Palazzo Vecchio – aveva già accolto il ricorso del Comune di Firenze a seguito dell’apposizione dei sigilli alla nuova struttura ipotizzando il reato di abuso edilizio e violazione del Regio decreto 523/1904. Secondo l’accusa, e sulla base di un esposto di alcuni residenti, la palazzina sarebbe stata realizzata sopra un corso d’acqua (il Fosso Gamberaia, interrato da decenni). Il tribunale del riesame (sentenza del febbraio 2011) ha però ritenuto che, secondo la documentazione allegata al ricorso, quel corso d’acqua “non abbia le caratteristiche di un fosso d’acqua naturale, atteso che risulta da decenni completamente intubato ed interrato e pertanto non può trovare applicazione il divieto di edificazione posto dal Regio decreto a tutela degli alvei e loro sponde”.

“SODDISFATTI”. Sentenza confermata adesso dalla cassazione. 
“Siamo particolarmente soddisfatti – ha sottolineato il vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella – di questa decisione che finalmente offre alla società e agli atleti della biancorossa la massima serenità per la piena fruizione della palazzina che abbiamo inaugurato nel giugno 2011 e che ha ottenuto il riconoscimento Klimaenergy 2011 per accorgimenti utilizzati per minimizzare il fabbisogno di combustile e ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente”. Per la realizzazione della sede sono state utilizzate soluzioni impiantistiche volte al contenimento dei consumi ed all’efficienza energetica del nuovo fabbricato. La produzione dell’energia termica per l’acqua calda a servizio delle utenze è quella fornita dalla caldaia a condensazione con un impianto costituito da 16 pannelli solari posti in copertura. Il beneficio ambientale – spiega ancora Palazzo Vecchio – è rappresentato dalla riduzione annuale in emissioni di anidride carbonica in atmosfera conseguente al minor fabbisogno di combustibile stimabile in 20.5 tonnellate.

LA PALAZZINA. La palazzina è sviluppata su due piani: il primo livello comprende, oltre ad un locale ufficio-reception, un locale di muscolazione e i relativi spogliatoi e servizi. Il secondo livello dell’edificio, posto a quota di poco superiore al piano pista, è occupato dagli uffici amministrativi e di rappresentanza della società sportiva e dai locali necessari all’organizzazione e la gestione dell’attività agonistica. Il costo complessivo dell’intervento del secondo lotto è stato di 1.960.000 euro. Il primo lotto, concluso nel 2006 con un investimento complessivo di 1.090.000 euro, ha consentito il potenziamento del verde esistente recuperando le aree occupate dal campo di basket in asfalto e l’area della ex sala da ballo (distrutta da un incendio) all’inizio della curva di via Tacca, la realizzazione della club house (di circa 220 metri quadrati, oltre alcuni loggiati), struttura di ritrovo aperta ai frequentatori dell’impianto, e il recupero a uso spogliatoi della vecchia casa del custode. Inoltre, il primo stralcio del secondo lotto, concluso nel 2009, ha previsto l’esecuzione dei nuovi servizi igienici per gli spettatori, il risanamento delle gradinate, la demolizione dei volumi incongrui edificati nel tempo e la realizzazione di un sistema di percorsi esterni accessibili, di collegamento dal parcheggio superiore sino alla club house.

Ultime notizie

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto

Cosa fare a Firenze il 19 e 20 settembre: eventi e idee per il weekend

Dimmi cosa ti piace e ti dirò dove andare: la guida all'ultimo fine settimana d'estate tra concerti, artigianato, cibo e solidarietà

Bonus computer 2020: voucher da 500 euro per pc, tablet e internet

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer e per la banda ultralarga